Spider-Man

Da Enciclopedia del Doppiaggio.it.
(Reindirizzamento da Spider-Man (film))


Spiderman-2.jpg
Spiderman.jpg

Spider-Man (2002)
Spider-Man | USA
regia di Sam Raimi
121 min | colore | azione, fantascienza, supereroi
una produzione Avi Avard, Ian Bryce, Laura Ziskin, Stan Lee
scritto da David Koepp

soggetto dai fumetti Marvel Comics
Current user rating: 90% (2 votes)

 You need to enable Javascript to vote

Pix.gif
Pix.gif
Pix.gif
Pix.gif
Pix.gif
Interpreti e personaggi
{{{attori}}}
Doppiatori originali
{{{doppiatorioriginali}}}
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani
{{{doppiatoriitaliani}}}
Doppiatori italiani
Doppiatori trailer
{{{trailer}}}
Doppiaggio italiano: Sefit-CDC
Direzione del doppiaggio: Manlio De Angelis
Adattamento dialoghi italiani: Elettra Caporello
Assistente al doppiaggio: Daniela Losavio
Fonico di doppiaggio: Walter Mannina
Fonico di mix: Alessandro Checcacci
Sonorizzazione: {{{sonorizzazione}}}
Edizione italiana: {{{edizioneitaliana}}}
Supervisione artistica: {{{supervisioneartistica}}}
Sincronizzazione: {{{sincronizzazione}}}
Fotografia di {{{fotografo}}}
Musiche di {{{musicista}}}
Effetti speciali a cura di {{{effettispeciali}}}
Montaggio di {{{montatore}}}
Scenografie a cura di {{{scenografo}}}
Premi:
{{{premi}}}
Fotografia di Don Burgess
Musiche di Danny Elfman
Effetti speciali a cura di John Dykstra
Montaggio di {{{nomemontatore}}}
Scenografie a cura di Neil Spisak



« Da un grande potere derivano grandi responsabilità »
(Zio Ben Parker (Cliff Robertson) a Peter Parker (Tobey Maguire))

Spider-Man è un film del 2002 diretto da Sam Raimi, basato sui fumetti dell'Uomo Ragno, creati da Stan Lee e Steve Ditko e pubblicati dalla Marvel Comics. Il film è uscito nelle sale negli USA il 3 maggio 2002 con anteprima nazionale svolta il 1 maggio al Tribeca Film Festival, mentre nelle sale italiane il film è uscito il 7 giugno 2002.

Il film ha avuto due seguiti: Spider-Man 2 nel 2004 e Spider-Man 3 nel 2007.

Indice

Trama

Il giovane studente Peter Parker (Tobey Maguire) vive con gli anziani zii, studia al college, è innamorato della bella Mary Jane Watson (Kirsten Dunst), ha l'hobby della fotografia ed è molto timido con le ragazze. Peter Parker, in pratica, è un comunissimo adolescente americano.

Non per molto però, infatti un incidente cambia radicalmente la sua vita. Durante una gita con la sua classe in un laboratorio che compie ricerche biologiche, viene morso da un ragno geneticamente modificato che gli procura dei poteri eccezionali. Peter diventa fortissimo, gli scompare la miopia, riesce a percepire il pericolo prima che avvenga, ha un'agilità da ragno e come un ragno produce una ragnatela molto resistente e può arrampicarsi sulle pareti a mani nude.

Peter cerca da subito di sfruttare il suo nuovo stato, ma ben presto, a causa della tragica morte dello zio Ben per mano di un criminale, che viene presto catturato da Peter e dalla polizia, il timido studente assume l'identità segreta di Spider-Man, un supereroe che si ritrova a combattere il crimine vendicandosi dell'assassino di suo zio e soprattutto per scaricare la sua coscienza...

Produzione

Il progetto sulla realizzazione di un film su Spider-Man era stato proposto da molti registi a varie case di produzione. Uno tra i tanti registi fu James Cameron, nel 1998, reduce dal successo di Titanic, che cominciò a preparare una sceneggiatura di Spider-Man che lui stesso voleva dirigere, con Leonardo di Caprio nel ruolo del supereroe; ma non se ne fece nulla e Cameron si dedicò ad altro; qualche anno dopo su Internet circolò una locandina preparata per il film con i nomi di Cameron e DiCaprio. Il film sarebbe stato concentrato sulle origini del protagonista, spiegando come mai Peter Parker aveva sviluppato i suoi poteri di ragno. Il cattivo sarebbe stato Electro, ma sarebbe stato molto cambiato rispetto a quello dei fumetti: Electro era un robot che funzionava a energia puramente elettrica, controllato a distanza da uno scienziato di nome Carlton Strand. La prima bozza della sceneggiatura fu letta da Stan Lee che rimase entusiasta del progetto dando la propria benedizione al progetto. Lo script raffigurava la figura di Spider-Man molto più dark rispetto al fumetto, e questo fu anche uno dei motivi principali della fine del progetto. Cameron convinse la Carolco, lo studio indipendente che produsse Terminator 2, ad acquistare i diritti nel 1990, ma quando la casa di produzione il progetto naufragò.

Il progetto finì nelle mani della Sony Pictures Entertainment che affidò la realizzazione della pellicola a Sam Raimi (La Casa). La sceneggiatura, scritta da David Koepp, presentava tratti molto simili allo script di Cameron, ed era molto fedele al fumetto della Marvel. Il regista contattò Nicolas Cage e John Malkovich per la parte di Goblin, ma questi rifiutarono e la parte fu affidata a Willem Dafoe. Per le parti principali di Peter Parker/Spider-Man e Mary Jane Watson la produzione inizialmente pensò a Zach Hudson e Eliza Dushku,[1] in seguito i ruoli furuno assegnati a Tobey Maguire e Kirsten Dunst. James Franco si era presentato ai provini per la parte di Peter Parker, ma in seguito ebbe il ruolo di Harry Osborn, il figlio di Goblin.

Le riprese del film sono iniziate l'8 gennaio 2001 e terminate il 15 luglio 2001. Ogni costume di Spider-Man è costato 100.000 $, durante le riprese quattro di essi sono stati rubati e la Columbia Pictures promise una ricompensa di 25.000 $ a chi li avesse ritrovati.

Curiosità

  • Il ruolo di Goblin è stato offerto anche a Nicolas Cage e a John Malkovich.
  • Il primo trailer del film mostrava un elicottero di criminali imprigionato in una ragnatela tessuta tra le due torri gemelle del World Trade Center. Dopo l'11 settembre lo spot è stato cancellato e le scene del film con le Twin Towers sono state ritoccate per farle sparire.
  • A differenza del fumetto le ragnatele di Spider-Man non sono congegni meccanici ma provengono dai polsi di Peter. Sam Raimi ha giustificato la scelta asserendo che era "più credibile".
  • I capelli rossi di Kirsten Dunst sono una parrucca, ma l'attrice è rimasta così entusiasta del look che in Spider-Man 2 ha deciso di tingerseli.
  • Bruce Campbell, attore-feticcio di Raimi e protagonista de La Casa e i suoi seguiti, compare in un breve cameo: è il presentatore del torneo di wrestling. Nel film compaiono anche la cantante Macy Gray e l'attrice Lucy Lawless, protagonista del telefilm Xena; in quel telefilm, coprodotto da Sam Raimi, compariva spesso Ted Raimi, fratello del regista, che in Spider-Man interpreta un assistente di J. Jonah Jameson.
  • Nella scena del World Unit Festival, appare anche Nicholas Hammond, che interpretò Peter Parker/Spider-Man nella serie televisiva degli anni '70.
  • Il vecchietto con baffi bianchi e occhiali che si vede in alcuni fotogrammi durante la scena della parata è Stan Lee, uno dei creatori di Spider-Man.
  • Il lottatore battuto da Peter Parker, chiamato Sega Ossa, è l'ex wrestler Randy Savage, detto "Macho Man".
  • Per Goblin sono state realizzate nove tute diverse.
  • La cameretta di Peter (ricreata in uno studio dal quotatissimo scenografo Neil Spisak) è tappezzata con una carta da parati composta da una trama raffigurante tela di ragno.
  • James Franco che nella trilogia interpreta Harry Osborn, si era presentato ai provini per la parte di Peter Parker/Spider-Man.
  • Nel film viene citato il personaggio di Eddie Brock. In realtà un cameo del personaggio fu girato da un attore, ma la parte fu tagliata in fase di montaggio.
  • Per il ruolo di Mary Jane ebbero una audizione le attrici Elisha Cuthbert, Mena Suvari e Eliza Dushku. Quest'ultima è infatti la ragazza che appare nello screen test di Tobey Maguire presente nell'edizione in dvd. Fu considerata per il ruolo anche Alicia Witt.
  • Nel film viene citato il personaggio di Curt Connors, personaggio che apparirà sia in Spider-Man 2 che Spider-Man 3.
  • Nella scena in cui Peter Parker disegna il costume, le mani riprese dalla cinepresa sono in realtà quelle del disegnatore Phil Jimenez.
  • Tra i bozzetti del costume scartati da Peter nel film appaiono una versione del costume di Stingray, altro personaggio della Marvel Comics, e una versione del costume nero, chiaro omaggio alla saga che poi sarà fulcro della storia di Spider-Man 3.
  • Quando Peter testa i suoi poteri cita due frasi tratte da personaggi della DC Comics. Su, su e via! è un omaggio a Superman mentre Shazam! è un omaggio al personaggio di Shazam.
  • Alcune delle ultime inquadrature del sogno di Peter con protagonista il ragno sono riprese dal film ...E tu vivrai nel terrore! L'aldilà, film di Lucio Fulci al quale il regista ha voluto rendere omaggio.
  • La battuta Non sei mica Superman! è un omaggio al supereroe della DC Comics Superman, il secondo personaggio dei fumetti (dopo Spider-Man) amato dal regista.
  • Quando, durante la parata, Peter correndo si toglie la camicia e rivela il costume sotto di essa, è un omaggio al supereroe della DC Comics Superman e, più in particolare, ai suoi film dove accadeva la stessa identica cosa.
  • Nel finale, Norman/Green Goblin viene sepolto da un muro di mattoni che si frantuma su di esso. La sequenza dopo mostra il braccio di Norman uscire dalle macerie: questa inquadratura è un omaggio al film di Raimi "La Casa".
  • Il finale, dove Goblin lancia Mary Jane dal ponte, è un omaggio alla storia dei fumetti La notte in cui morì Gwen Stacy, dove accade la stessa identica cosa.
  • Gli sceneggiatori Alvin Sargent e Scott Rosenberg hanno contribuito, non accreditati, durante le riprese alla riscrittura di alcune parti della sceneggiatura.
  • L'inseguimento dell'assasino dello zio Ben è stata girata a Los Angeles.

Box Office

Il primo film dedicato all'Uomo Ragno è stato record di incassi, il film ha incassato a livello internazionale circa 821.700.000 $, nelle sale americane il film ha incassato circa 403.706.375 € mentre in quelle italiane 16.059.300 €.[2] Spider-Man è al primo posto nella classifica dei film più visti nel 2002.

Note

  1. Spider-Man (2002) - Trivia
  2. Spider-Man (2002). Castle Rock. URL consultato il 25-10-2007.

Collegamenti esterni

  • cinema Portale Cinema: accedi alle voci de enciclopediadeldoppiaggio che trattano di cinema


Strumenti personali
Namespace
Varianti
Azioni
Navigazione
DOPPIAGGIO
INDICI A-Z
Strumenti