Iron Man 2

Da Enciclopedia del Doppiaggio.it.


{{{immagine2}}}
Ironman2.jpg

Iron Man 2 (2010)
Iron Man 2 | USA
regia di Jon Favreau
124 min | colore | azione, supereroi
una produzione Kevin Feige
scritto da Justin Theroux

soggetto Iron Man, dai fumetti Marvel Comics
Current user rating: 80% (2 votes)

 You need to enable Javascript to vote

Pix.gif
Pix.gif
Pix.gif
Pix.gif
Pix.gif
Interpreti e personaggi
{{{attori}}}
Doppiatori originali
{{{doppiatorioriginali}}}
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani
{{{doppiatoriitaliani}}}
Doppiatori italiani
Doppiatori trailer
{{{trailer}}}
Doppiaggio italiano: Technicolor spa, con collaborazione della Sedif
Direzione del doppiaggio: Marco Guadagno
Adattamento dialoghi italiani: Marco Guadagno
Assistente al doppiaggio: Elena Federico
Fonico di doppiaggio: Antonello Giorigucci
Fonico di mix: {{{fonicomix}}}
Sonorizzazione: Technicolor spa
Edizione italiana: {{{edizioneitaliana}}}
Supervisione artistica: {{{supervisioneartistica}}}
Sincronizzazione: {{{sincronizzazione}}}
Fotografia di {{{fotografo}}}
Musiche di {{{musicista}}}
Effetti speciali a cura di {{{effettispeciali}}}
Montaggio di {{{montatore}}}
Scenografie a cura di {{{scenografo}}}
Premi:
{{{premi}}}
Fotografia di Matthew Libatique
Musiche di John Debney, AC/DC
Effetti speciali a cura di {{{nomeeffettispeciali}}}
Montaggio di {{{nomemontatore}}}
Scenografie a cura di J. Michael Riva
Premi:


« Tu vieni da famiglia di ladri e macellai e come tutti gli uomini colpevoli tu vuoi riscrivere la tua storia. Ma dimentichi tutte le vite che la famiglia Stark ha distrutto. Le acque si macchieranno di sangue e verranno gli squali. »
(Ivan Vanko)

Iron Man 2 è un film del 2010, diretto da Jon Favreau e interpretato da Robert Downey Jr.. È il sequel di Iron Man del 2008.

Il film è basato sul personaggio dei fumetti della Marvel Comics Iron Man, creato da Stan Lee, Jack Kirby, Larry Lieber e Don Heck.

Il film è stato distribuito nelle sale cinematografiche italiane il 30 aprile 2010 [1] mentre negli Stati Uniti il 7 maggio.

Indice

Trama

Stop hand.png

Attenzione, da qui in poi questo articolo contiene spoiler.

La storia inizia sei mesi dopo gli eventi di Iron Man e prima degli eventi di L'incredibile Hulk [2].

Il ricco industriale e genio scientifico Tony Stark ha appena dichiarato di essere il creatore e il pilota dell'armatura Iron Man: il governo, in particolare il senatore Stern, sta quindi tentando di convincerlo a vendere la tecnologia delle Stark Industries agli Stati Uniti d'America, con il continuo rifiuto di Tony. Intanto le Stark Industries stanno organizzando il più grande Expo della storia, a cui cerca di partecipare un rivale di Tony Stark, Justin Hammer, industriale specializzato in armamenti intenzionato a superare la tecnologia Stark.

Ivan Vanko fa però un attentato al Gran Premio del Principato di Monaco, a cui Tony partecipa come pilota di un'auto da corsa prodotta dalle Stark Industries: Vanko si presenta con un armatura che funziona con un reattore Arc che ha costruito lui stesso (simile a quello di Tony). Ivan Vanko è infatti figlio di Anton Vanko, collaboratore del padre di Tony, Howard Stark, con cui Anton lavorò alla realizzazione del reattore Arc e da cui si sentì tradito: Ivan matura quindi un odio profondo per la famiglia Stark, ritenendo ingiusto il loro successo di fronte alla rovina dei geniali Vanko. Tony indossa l'armatura Mark V, grazie all'intervento di Pepper Potts e della sua guardia del corpo Happy Hogan, e riesce a battere Ivan che viene arrestato. Colpito dalla tecnologia di Vanko, Hammer lo fa evadere e gli propone un accordo: Vanko dovrà lavorare ad alcune armature militari da presentare all'Expo, con una tecnologia tale da superare lo stesso Tony Stark.

Intanto gli eventi di Monaco fanno sì che Tony finisca nel mirino dei militari, che insistono ancora di più affinché la tecnologia Stark diventi proprietà del governo.

Tony Stark sta però morendo, avvelenato dal palladio del reattore Arc incastonato nel suo petto per tenerlo in vita; dopo una serie di comportamenti scorretti in parte dovuti alla depressione, Tony si vede allontanato dalla sua attività, di cui l'amministratore delegato è ora la sua assistente Pepper Potts, aiutata dalla nuova misteriosa dipendente Nathalie Rushman. Tony entra in conflitto anche con Jim "Rhodey" Rhodes, il quale, dopo l'ennesima bravata dell'amico, consegna l'armatura Mark II all'esercito, che la fa armare e potenziare da Justin Hammer. Intanto Vanko ha convinto Hammer a trasformare le armature da presentare all'Expo in droni da combattimento; in realtà Vanko sta programmando la sua vendetta nei confronti di Tony Stark.

Tony viene poi contattato da 'Nick Fury, direttore dello S.H.I.E.L.D., che gli fornisce una cura temporanea per l'avvelenamento da palladio. Dopo avergli affiancato l'agente Phil Coulson e dopo avergli rivelato che Nathalie Rushman non è altri che l'agente Natasha Romanoff sotto copertura, Fury fornisce a Tony i vecchi appunti del padre, Howard Stark (che si scopre essere un membro fondatore dello S.H.I.E.L.D.): grazie ai preziosi consigli del padre, Tony costruisce un acceleratore di particelle con cui riesce a sintetizzare un nuovo elemento; questo elemento è la chiave per il futuro energetico del pianeta e potrà sostituire il tossico palladio del rettore Arc nel petto di Tony.

Tony riceve però una chiamata da Ivan Vanko, che gli promette vendetta, così si costruisce una nuova armatura, la Mark VI, e con questa si reca all'Expo, dove nel frattempo Vanko ha preso il controllo dei droni di Hammer e dell'armatura di Rhodey, denominata War Machine: dopo che Natasha, Jarvis (intelligenza artificiale che aiuta Tony) e Happy Hogan sono riusciti a sbloccare l'armatura di Rhodey e dopo un combattimento di enormi proporzioni, Iron Man e War Machine riescono a distruggere tutti i droni e a sconfiggere Vanko, presentatosi con una nuova armatura. Vanko fa tuttavia saltare in aria l'intera area della Expo; Tony riesce a salvare all'ultimo momento Pepper, con cui scambia finalmente un bacio.

Sul finale Nick Fury comunica a Tony Stark che al momento la sua persona è ritenuta inadeguata per l'Iniziativa Vendicatori, ma che potrebbe comunque fare da consulente. Tony, anche se riluttante, accetta.

Scena dopo i titoli di coda

Dopo i titoli di coda è presente una scena nella quale l'agente Coulson raggiunge il deserto del Nuovo Messico: arrivato in un'area affollata, l'agente fa una chiamata con il cellulare e dice che qualcosa è stato trovato. L'inquadratura si sposta e si vede che l'oggetto a cui si riferisce è il martello di Thor, Mjolnir, piantato nella terra al centro di un cratere.

Ironman2-2.jpg

Cast

Il 14 ottobre 2008 viene annunciato che l'attore Terrence Howard, per motivi finanziari, non è stato confermato nel ruolo di Jim Rhodes e che al suo posto è stato messo sotto contratto l'attore Don Cheadle.[3]

Per prepararsi al suo ruolo, Mickey Rourke ha visitato una prigione in Russia.[4]

Cameo

Nel film compaiono numerosi cameo:

  • Stan Lee, il co-creatore del fumetto, interpreta Larry King.
  • DJ AM, al secolo Dj Adam Goldstein, interpreta sè stesso nella sequenza del compleanno di Stark. Al Dj, morto improvvisamente dopo la fine delle riprese, è dedicata la pellicola.
  • I giornalisti Bill O'Reilly e Christiane Amanpour interpretano loro stessi in delle piccole sequenze in dei servizi televisivi.
  • Nella versione originale americana l'attore Paul Bettany dà la voce a Jarvis.
  • Elon Musk, ingegnere, imprenditore e filantropo sudafricano, interpreta se stesso in un cameo di circa 10 secondi ambientato a Montecarlo.

Sequel e crossover

Un terzo capitolo alla saga dedicata al personaggio, Iron Man 3, è attualmente previsto per il 3 maggio 2013[5]; Tony Stark, con il volto di Robert Downey Jr., appare inoltre fra i protagonisti del film The Avengers.

Note

  1. badtaste.com: Iron Man 2 in Italia una settimana prima che in USA!
  2. Iron Man 2 è un "prequel" de L'incredibile Hulk!
  3. «Cheadle is replacing Howard in Iron Man 2», Superherohype, 14-10-2008. URL consultato in data 14-10-2008.
  4. «Iron Man 2: Mickey Rourke svela il suo Ivan Vanko», Badtaste. URL consultato in data 18-05-2010.
  5. Nikki Finke e Mike Fleming. (EN) Shane Black To Direct Marvel's 'Iron Man 3'. Deadline.com, 17 febbraio 2011. URL consultato il 18 agosto 2011.

Collegamenti esterni

  • cinema Portale Cinema: accedi alle voci de enciclopediadeldoppiaggio che trattano di cinema


Strumenti personali
Namespace
Varianti
Azioni
Navigazione
DOPPIAGGIO
INDICI A-Z
Strumenti