Iron Man

Da Enciclopedia del Doppiaggio.it.


{{{immagine2}}}
Ironman.jpg

Iron Man (2008)
Iron Man | USA
regia di Jon Favreau
111 min | colore | azione, supereroi
una produzione Avi Arad, Kevin Feige
scritto da Mark Fergus, Hawk Ostby, Art Marcum, Matt Holloway

soggetto dal fumetto Marvel Comics
Current user rating: 60% (4 votes)

 You need to enable Javascript to vote

Pix.gif
Pix.gif
Pix.gif
Pix.gif
Pix.gif
Interpreti e personaggi
{{{attori}}}
Doppiatori originali
{{{doppiatorioriginali}}}
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani
{{{doppiatoriitaliani}}}
Doppiatori italiani
Doppiatori trailer
{{{trailer}}}
Doppiaggio italiano: SEDIF
Direzione del doppiaggio: Marco Guadagno
Adattamento dialoghi italiani: Marco Guadagno
Assistente al doppiaggio: Elena Federico
Fonico di doppiaggio: {{{fonicodoppiaggio}}}
Fonico di mix: Gianni Pallotto
Edizione italiana: {{{edizioneitaliana}}}
Supervisione artistica: {{{supervisioneartistica}}}
Sincronizzazione: {{{sincronizzazione}}}
Fotografia di {{{fotografo}}}
Musiche di {{{musicista}}}
Effetti speciali a cura di {{{effettispeciali}}}
Montaggio di {{{montatore}}}
Scenografie a cura di {{{scenografo}}}
Premi:
{{{premi}}}
Fotografia di Matthew Libatique
Musiche di Ramin Djawadi
Effetti speciali a cura di {{{nomeeffettispeciali}}}
Montaggio di {{{nomemontatore}}}
Scenografie a cura di J. Michael Riva
Premi:
*3 Saturn Award: miglior film di fantascienza, miglior attore (Robert Downey Jr.), miglior regia (Jon Favreau)


Iron Man è un film del 2008, diretto da Jon Favreau e interpretato da Robert Downey Jr.,[1] basato sul personaggio dei fumetti della Marvel Comics Iron Man, creato da Stan Lee, Jack Kirby, Larry Lieber e Don Heck.

La pellicola è uscita nelle sale cinematografiche degli USA il 2 maggio 2008, mentre in quelle italiane il 1º maggio 2008.[2]

Il film ha avuto due seguiti, il primo nel 2010: Iron Man 2 e il secondo nel 2013: Iron Man 3.

Indice

Trama

Stop hand.png

Attenzione, da qui in poi questo articolo contiene spoiler.

L'eccentrico e geniale Tony Stark, miliardario a capo delle Stark Industries, si reca in Afghanistan per presenziare ad un test bellico che riguarda armi da lui create. Durante uno spostamento, tuttavia, il suo veicolo viene attaccato dai terroristi e Stark viene colpito da schegge che gli penetrano nel petto.

Al suo risveglio Tony si ritrova prigioniero di un gruppo terroristico chiamato "I dieci anelli", il cui capo, Raza, gli ordina di costruire un missile Jericho. Stark è stato curato, ma si ritrova un elettromagnete impiantato al centro del petto per impedire alle schegge di raggiungere il suo cuore. Insieme al dottor Yinsen, prigioniero come lui, realizza un reattore Arc miniaturizzato, un potente generatore elettrico col quale alimentare l'elettromagnete; in seguito, anziché costruire il missile, assembla un'armatura in grado di donare loro la libertà. Il dottore, però, si sacrifica per permettergli la fuga e Stark incendia la base e vola via. Atterra poi nel deserto, distruggendo nell'impatto l'armatura e viene ritrovato dalle truppe USA.

Tornato a casa, Stark realizza un nuovo generatore per il suo corpo; quello vecchio, che sta per essere buttato, viene salvato dalla fidata assistente Pepper Potts, che glielo regala con la targa «La prova che Tony Stark ha un cuore». Stark decide poi di dare una svolta alla sua vita e soprattutto alle sue industrie, rinunciando al settore armamenti e puntando invece su altri settori non bellici. 'Obadiah Stane, socio e amico del padre di Stark, inizia col sostenerlo, salvo poi essere scoperto a fare il doppio gioco, fornendo armi sia alle forze alleate che ai loro nemici. L'affarista tenta poi di escludere Stark dal consiglio di amministrazione della società.

Stark decide di porre rimedio laddove le sue armi hanno portato distruzione, nonostante il disappunto dell'ufficiale Jim Rhodes, suo amico e consulente. Il miliardario continua nel perfezionare l'armatura, creando il modello Mark II e successivamente la versione Mark III. Il primo modello, Mark I, però viene ritrovato nel deserto da Raza, il quale riceve una visita da Stane: era stato quest'ultimo ad ordinare il rapimento di Stark, ma i terroristi, saputo chi era il bersaglio, avevano preferito sfruttare le sue conoscenze per procurare loro armi: inaspettatamente Stark aveva fornito loro la tecnologia dell'invincibile armatura.

Stane si impossessa dell'armatura, ma capisce che l'unica maniera per alimentare quella tecnologia è nel reattore Arc, che Stark si era sempre rifiutato di far analizzare. Lo raggiunge a casa, lo paralizza e stacca il reattore dal suo petto, condannandolo a morte certa. Stark, grazie alla intelligenza artificiale chiamata Jarvis, riesce a raggiungere il vecchio reattore che Pepper gli aveva ridato. Rhodes lo trova poi svenuto e Stark gli rivela tutto. Intanto Pepper Potts scopre i progetti segreti di Stane e, collaborando con un'agenzia governativa denominata Strategic Homeland Intervention, Enforcement and Logistics Division, si ritrova di fronte una possente armatura comandata da Stane, creata dai suoi tecnici sulla base della Mark I.

Stark fronteggia Stane e lo sconfigge grazie al prezioso aiuto di Potts e i mass media forgiano il nome di "Iron Man" per quest'eroe sconosciuto. Durante una conferenza stampa, Stark svela al mondo che lui è Iron Man, sorprendendo la stessa agenzia segreta (ora denominata S.H.I.E.L.D.), che aveva preparato una copertura per far sì che Iron Man risultasse solo una guardia del corpo di Stark (e che Stark stesso si era impegnato a supportare).

Scena dopo i titoli di coda

Nick Fury, capo dello S.H.I.E.L.D., rimprovera Stark per la sua rivelazione, affermando che non è l'unico supereroe al mondo; subito dopo lo introduce all'Iniziativa Vendicatori.

Produzione

Camei

Nel film compaiono in cameo:

  • Samuel L. Jackson nei panni di Nick Fury;
  • Jon Favreau, regista del film, nei panni dei Harold "Happy" Hogan;
  • Stan Lee, co-creatore di Iron Man, interpreta un uomo che, ad una festa, Tony Stark scambia per Hugh Hefner;
  • Peter Billingsley, produttore del film, interpreta uno scienziato agli ordini di Obadiah Stane;
  • Tom Morello, oltre ad aver contribuito alla colonna sonora del film, interpreta un breve cameo nel ruolo di una guardia;
  • nella versione originale americana l'attore Paul Bettany dà la voce a Jarvis.

Incassi

Il kolossal della Paramount Pictures ha ottenuto un incasso pari a 567.604.000 dollari nel mondo, con oltre 315 milioni di dollari solo negli Stati Uniti,[3] battendo un altro film Paramount come Indiana Jones e il regno del teschio di cristallo (che però nel mondo ha totalizzato 780.341.778 dollari).[4]

Citazioni e curiosità

  • I due jet che danno la caccia ad Iron Man si chiamano Whiplash, come uno dei nemici di Iron Man (che apparirà in Iron Man 2).
  • Il nome "I dieci anelli" è un chiaro riferimento al Mandarino' che, sempre nel fumetto, fa uso di dieci magici anelli dai molteplici poteri.
  • L'idea di fare di Iron Man la guardia del corpo di Tony Stark, che viene rivelata alla fine del film, è ripresa dal fumetto; difatti in origine Stan Lee aveva deciso che Stark avrebbe avuto un'identità segreta (come tutti i super eroi dell'epoca) e per celarla aveva adottato questa misura di sicurezza.
  • Il personaggio di Raza è un omaggio ad un personaggio dei fumetti Marvel Comics, Raza, un cyborg alieno con metà del volto sfigurato.
  • In una scena un oggetto che ricorda lo scudo di Capitan America è appeso al muro nel laboratorio di Stark[5].
  • Durante la battaglia finale, sullo sfondo è possibile intravedere il logo della Roxxon, compagnia conosciuta per attività illegali che nei fumetti è responsabile della morte dei genitori di Tony Stark.
  • Nicolas Cage, Tom Cruise, Clive Owen e Sam Rockwell sono stati presi in considerazione per il ruolo di Tony Stark/Iron Man prima di Robert Downey Jr. [6]. Rockwell interpreterà tuttavia Justin Hammer in Iron Man 2.

Sequel

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi le voci Iron Man 2, The Avengers (film 2012) e Iron Man 3.

Il sequel Iron Man 2 è uscito il 7 maggio 2010 negli USA mentre in Italia il 30 aprile 2010. Il film è diretto nuovamente da Jon Favreau e interpretato da Robert Downey Jr., Gwyneth Paltrow e Samuel L. Jackson, mentre i nuovi attori sono Scarlett Johansson, Mickey Rourke, Sam Rockwell; l'attore Don Cheadle prende il posto di Terrence Howard nel ruolo di Rhodes. Il film è stato scritto da Justin Theroux. Nel 2013 è distribuito dalla Walt Disney Pictures un terzo sequel del film, Iron Man 3.


Crossover cinematografici

Robert Downey Jr. riprende il ruolo di Tony Stark in L'incredibile Hulk. In una scena dopo i titoli di coda (proiettata in anteprima al New York Comic Con[7]) Stark parla con il generale Ross e gli propone una cooperazione per catturare Hulk, introducendolo all'Iniziativa Vendicatori[8].

Il personaggio comparirà inoltre nel crossover dedicato ai Vendicatori previsto per il 2012 [9][10].

Differenze tra il film ed il fumetto

  • Nella sua prima storia a fumetti (marzo 1963), Stark veniva ferito e rapito in Vietnam; per rendere il personaggio più attuale, nel film le origini di Iron Man vengono ambientate in Afghanistan.
  • Jarvis, il fedele maggiordomo di Stark, è rappresentato nel film non come un umano bensì come un'intelligenza artificiale.
  • Il professor Yinsen ha origini asiatiche nel fumetto, afghane nel film.
  • La ditta di costruzione di Tony Stark nel fumetto si chiama Stark Enterprises, mentre nel film Stark Industries.
  • Obadiah Stane nel fumetto è un capitalista rivale di Stark, mentre nel film viene presentato come amico di famiglia e collaboratore.
  • L'agente Coulson, dello S.H.I.E.L.D., dice che S.H.I.E.L.D. significa Strategic Homeland Interventional Enforcement and Logistics Division, mentre il significato di questa sigla, nel fumetto, è Strategic Hazard Intervention, Espionage and Logistics Directorate.


Note

  1. (EN) Marvel News: Robert Downey Jr. is Iron Man. URL consultato il 2-8-2007.
  2. Date di release dell'Internet Movie Database
  3. (EN) Iron Man. Box Office Mojo. URL consultato il 07-08-2008.
  4. (EN) Indiana Jones and the Kingdom of the Crystal Skull. Box Office Mojo. URL consultato il 07-08-2008.
  5. «Lo scudo di Capitan America in Iron Man!», BadTaste.it, 05-05-2008. URL consultato in data 10-05-2008.
  6. [hhttp://uk.movies.ign.com/articles/473/473492p1.html «{{{titolo}}}»], IGN, 30-08-2010. URL consultato in data 30-08-2010.
  7. Confermato: Iron Man nell'Incredibile Hulk. Badtaste.it, 21-04-2008. URL consultato il 21-04-2008.
  8. William Hurt svela il cameo di Iron Man in Hulk. Badtaste.it, 21-01-2008. URL consultato il 19-04-2008.
  9. «Arrivano Thor, Capitan America e i Vendicatori!», BadTaste, 05-05-2008. URL consultato in data 10-05-2008.
  10. «Iron Man 2: Justin Theroux scriverà la sceneggiatura», Viva Cinema, 26-09-2008. URL consultato in data 26-09-2008.

Collegamenti esterni

  • cinema Portale Cinema: accedi alle voci de enciclopediadeldoppiaggio che trattano di cinema


Strumenti personali
Namespace
Varianti
Azioni
Navigazione
DOPPIAGGIO
INDICI A-Z
Strumenti