Spider-Man 3

Da Enciclopedia del Doppiaggio.it.


{{{immagine2}}}
Spiderman3.jpg

Spider-Man 3 (2007)
Spider-Man 3 | USA
regia di Sam Raimi
136 min | colore | azione, avventura, fantascienza, thriller
una produzione Avi Arad, Stan Lee, Laura Ziski], Joseph M. Caracciolo, Grant Curtis, Kevin Feige
scritto da Alvin Sargent, Sam Raimi e Ivan Raimi

soggetto dai fumetti Marvel Comics
Current user rating: 60% (2 votes)

 You need to enable Javascript to vote

Pix.gif
Pix.gif
Pix.gif
Pix.gif
Pix.gif
Interpreti e personaggi
{{{attori}}}
Doppiatori originali
{{{doppiatorioriginali}}}
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani
{{{doppiatoriitaliani}}}
Doppiatori italiani
Doppiatori trailer
{{{trailer}}}
Doppiaggio italiano: Sefit-CDC
Direzione del doppiaggio: Manlio De Angelis
Adattamento dialoghi italiani: Elettra Caporello
Assistente al doppiaggio: Silvia Ferri
Fonico di doppiaggio: Walter Mannina
Fonico di mix: Alessandro Checcacci
Sonorizzazione: {{{sonorizzazione}}}
Edizione italiana: {{{edizioneitaliana}}}
Supervisione artistica: {{{supervisioneartistica}}}
Sincronizzazione: {{{sincronizzazione}}}
Fotografia di {{{fotografo}}}
Musiche di {{{musicista}}}
Effetti speciali a cura di {{{effettispeciali}}}
Montaggio di {{{montatore}}}
Scenografie a cura di {{{scenografo}}}
Premi:
{{{premi}}}
Fotografia di Bill Pope
Musiche di Christopher Young
Effetti speciali a cura di '
Montaggio di {{{nomemontatore}}}
Scenografie a cura di '
Premi:


« Il nemico più grande si nasconde dentro di te »
(Tagline del film)

Spider-Man 3 è un film del 2007, diretto da Sam Raimi. La pellicola è basata sul celebre eroe dei fumetti Marvel Comics creato da Stan Lee e Steve Ditko.

Il film è il seguito di Spider-Man (2002) e Spider-Man 2 (2004).

Indice

Trama

Stop hand.png

Attenzione, da qui in poi questo articolo contiene spoiler.

I titoli di testa illustrano brevemente quanto accaduto in Spider-Man e Spider-Man 2 attraverso l'utilizzo di alcune scene dei primi due film, incastonate tra le trame di una ragnatela nera e misteriosa.

Peter Parker (Tobey Maguire) sta vivendo forse il periodo più felice della sua vita: è finalmente riuscito a trovare un equilibrio tra l'amore che prova per Mary Jane Watson (Kirsten Dunst) e i suoi doveri da supereroe, e questo giova a tutte le sue attività. È infatti il primo del corso di fisica del professor Connors e il lavoro di fotografo free-lance per il Daily Bugle gli va a gonfie vele. Anche la carriera di Mary Jane sembra procedere bene, perché esordisce come protagonista in un musical a Broadway.

Allo spettacolo assiste anche Harry Osborn' (James Franco), un tempo amico di Peter che ora però odia perché lo ritiene responsabile della morte di suo padre Norman (Goblin). Sapendo che Peter e Spider-Man sono la stessa persona, Harry giura vendetta e dopo lo spettacolo si sottopone anche lui allIncrementatore di prestazioni (il gas verde in grado di migliorare le capacità fisiche) diventando New Goblin. Intanto, mentre Peter e Mary Jane osservano romanticamente le stelle, un piccolo meteorite cade poco lontano e da questo esce una strana sostanza nera che si attacca al motorino di Peter, seguendolo fino a casa.

Soddisfatto di come stanno andando le cose, Peter decide di chiedere a Mary Jane di sposarlo, ma subito dopo essersi fatto dare la fede da zia May viene attaccato da Harry a bordo di un aliante a forma di skateboard e con una nuova tuta da Goblin. Alla fine di una lotta molto acrobatica, Harry sbatte violentemente la testa perdendo i sensi e la memoria. Una volta uscito dall'ospedale, infatti, non ricorda più che Spider-Man è in realtà Peter Parker né che lo pensa responsabile della morte di suo padre, con grande gioia di Peter.

Nel frattempo, dall'altra parte della città il criminale Flint Marko (Thomas Haden Church) evade di prigione e si rifugia in casa propria per poter rivedere sua moglie e sua figlia, che è malata. È però costretto a scappare di nuovo e finisce per attraversare una zona scientifica recintata, e cade in una fossa piena di sabbia proprio mentre gli scienziati la stanno sottoponendo ad un acceleratore di particelle ruotante insieme al criminale, che si dissolve. Marko però riesce a sopravvivere, ma l'esperimento gli ha cambiato la sua struttura molecolare, rendendolo come la sabbia. Più deformato nella mente che nel corpo, Marko decide di dedicarsi a furti in banche e portavalori, facendosi chiamare Sandman.

Intanto, in un batter d'occhio la relazione di Peter e Mary Jane va a rotoli: le critiche dello spettacolo di Mary Jane sono estremamente negative e viene licenziata, mentre lui non riesce a dedicarle le attenzioni che si era promesso di darle.

Durante una parata per la consegna delle chiavi della città a Spider-Man, lui stesso si esibisce con acrobazia arrivando a testa in giù sul palco dove ad attenderlo c’è Gwen Stacy (Bryce Dallas Howard), una sua compagnia del college. Quella parata era anche un segno di riconoscimento verso Spider-Man perché grazie a lui Gwen Stacy era stata salvata dal crollo di un grattacielo causato da una gru fuori controllo. Dopo che il pubblico induce i due ad un bacio con un sostegno rumoroso, Mary Jane vede quell'episodio e si rifugia in casa dell’amico Harry.

Durante il sonno la nera sostanza aliena aggredisce il corpo di Peter, facendo diventare il suo costume nero, che ne rimane però soddisfatto poiché sente di aver riacquistato quella forza fisica e di carattere di cui aveva bisogno. Tuttavia il dottor Connors (cui Peter aveva dato un campione delle sostanza per analizzarla) gli suggerisce di tenersi lontano da questo simbionte perché se rimane per troppo tempo attaccato al suo corpo diventerà molto difficile rimuoverlo. Peter non gli da ascolto e non riesce a resistere dall'indossare il suo nuovo affascinante costume da Spider-Man. Qualche giorno dopo, lui e zia May vengono informati dalla polizia che è stato Flint Marko ad uccidere l'amato zio Ben, e non il suo complice come si era sempre creduto. Furioso, Peter indossa il costume nero e si mette sulle tracce di Marko. Lo trova in un tunnel sotterraneo della metropolitana e, spinto dal costume che sembra aumentare la sua rabbia, ingaggia una lunga lotta al termine della quale fa discogliere L'Uomo Sabbia nell'acqua, inducendo Peter a credere che Marko sia morto.

Al Daily Bugle un altro fotografo, chiamato Eddie Brock (Topher Grace), ha delle foto migliori che riguardano Spider-Man con il suo nuovo costume nero e ottiene quel lavoro fisso come fotografo ufficiale tanto sperato da Peter Parker. Il rancore, unito all'aggressività data dal costume nero, portano Peter ad umiliare il rivale soffiandogli la ragazza (Gwen Stacy, proprio quella da lui salvata dalla gru impazzita) e mostrando che in realtà la foto erano fasulle (un perfetto fotomontaggio di una vecchia foto scattata da Peter), facendo licenziare Eddie all’istante.

Harry Osborn, intanto, riacquista la memoria perduta e rammenta di dover portare a termine la sua vendetta nei confronti di Peter. Costringe così Mary Jane a lasciarlo e a fingere di amare di nuovo Harry. A casa di quest'ultimo i due si affrontano: Peter è spinto dalla negatività del nuovo costume e, dopo averlo sconfitto ed umiliato a parole, gli fa volontariamente esplodere vicino una mina-zucca, che sfigura Harry al lato destro del volto. Tornato a casa, Peter riceve una telefonata dal dottor Connors, che preoccupato lo avvisa che il simbionte, oltre ad amplificare le prestazioni fisiche, è in grado di far emergere i comportamenti più oscuri e vendicativi della personalità. Peter però non lo ascolta neanche, troppo felice per la vittoria su Harry.

A questo punto Peter Parker si reca con Gwen Stacy nel locale dove Mary Jane deve umilmente lavorare come cameriera e cantante jazz. Peter prima si esibisce in un ballo sfrenato mettendo la sua ex in imbarazzo, poi provoca una rissa durante la quale finisce per colpirla mandandola a terra. Disgustato dal suo comportamento, Peter vestito da Spider-Man in tuta nera si rifugia nel campanile di una chiesa cattolica. Quando la campana comincia a suonare, la sostanza nera, che fino ad allora sembrava irremovibile, indebolita dal suono, comincia a staccarsi dal corpo di Peter, che inizia a strapparsela e riesce a togliersela. Eddie Brock, che era nella chiesa per pregare ed è furibondo per quello che Peter gli ha fatto, raggiunge il campanile incuriosito dalle urla che sente e incappa nella sostanza aliena, che staccandosi dal corpo di Peter gli cade addosso e lo trasforma in una oscura, mostruosa e sadica creatura: Venom. Intanto, L'Uomo Sabbia si riprende dalla liquefazione subita da Spider-Man e vuole vendicarsi.

Venom e L'Uomo Sabbia, volendo entrambi uccidere Spider-Man, decidono di unirsi e di tendergli una trappola: catturano Mary Jane, la intrappolano in un taxi sopra un grattacielo e attendono l'arrivo del supereroe sicuri che si sarebbe recato sul posto per salvare la ragazza. Spider-Man, quando viene a sapere dell'accaduto si reca a casa di Harry, sperando nel suo aiuto, ma questi rifiuta decisamente. Tuttavia Harry viene a sapere dal suo maggiordomo Bernard Shaw che il padre non era stato in effetti ucciso per mano di Spider-Man, ma che si era trattato di un incidente.

Durante la lotta tra Venom, L'Uomo Sabbia e Spider-Man, quest'ultimo non ha più forze ed è destinato ad una morte certa ma a questo punto arriva Harry con i propri poteri in suo aiuto. Insieme liberano Mary Jane e fianco a fianco ingaggiano un vertiginoso combattimento contro i due supercriminali. L'Uomo Sabbia viene messo K.O. dall'aliante di Harry, il quale, durante lo scontro, viene trafitto dalle lame del suo stesso aliante da Venom. Furioso, Spider-Man capisce che l'unico modo per sconfiggere Venom è di sfilargli il costume, e per far ciò utilizza le vibrazioni provocate dai pali di ferro incassati nel pavimento, circondandolo a gabbia. Una volta che Eddie è stato diviso dal costume, Peter vi scaglia dentro una mina-zucca del Nuovo Goblin, ma all'ultimo istante Eddie si getta nuovamente dentro il mostro e l'esplosione uccide entrambi.

Harry non riesce a sopravvivere dal colpo, ma avrà tempo per un ultimo struggente addio a Mary Jane e Peter, il suo migliore amico. L'Uomo Sabbia si riprende e rivela a Peter che lui non voleva uccidere suo zio, ma è stato un incidente, in quanto mentre lui intimava a suo zio di dargli l'auto, il complice l'aveva violentemente urtato, facendo partire lo sparo che l'aveva ucciso. Marko viene perdonato da Peter, il quale riprende la felice relazione con Mary Jane, mentre Marko si dissolve nell'aria tornando dalla sua famiglia. Il film si conclude con il funerale di Harry dove Peter dice allo spettatore che tutti possono cambiare la strada dal male al bene.

Produzione

Spider-Man 3 è costato 300 milioni di dollari, 258 per le riprese,[1] e 42 per il lancio. La produzione ha avuto inizio il 5 novembre 2005 e si è conclusa dopo 17 mesi, nell'aprile 2007. Le riprese sono iniziate il 16 gennaio 2006 e si sono concluse sette mesi dopo, il 18 agosto 2006.[2] Il film è stato girato interamente in digitale. Secondo Raimi il lungo arco di tempo dedito alla fase di post produzione di questo kolossal sarebbe pienamente giustificato dalla notevole qualità del prodotto finale. Rispetto ai film precedenti, il cast tecnico (oltre a Raimi alla regia) è rimasto in linea generale pressoché invariato, come anche la stragrande maggioranza degli attori.

Il primo trailer di Spider-Man 3 fu reso disponibile in esclusiva in alta definizione dalla metà di novembre 2006 dal sito web di trailer multimediali www.ifilm.com.[3] Sul sito www.apple.com si possono trovare diversi trailer in lingua originale e a più risoluzioni.[4]

Spiderman3-2.jpg

Distribuzione

In Italia il film è stato presentato in anteprima a Roma il 24 aprile 2007 presso il cinema Warner Moderno di Piazza della Repubblica. A tale anteprima erano presenti Raimi e i protagonisti Tobey Maguire, Kirsten Dunst, James Franco, Topher Grace e Rosemary Harris.

Per motivi di sicurezza e anti-pirateria il cinema Warner Moderno ha vietato agli spettatori di entrare nella sala con cellulari multimediali, fotocamere e videocamere digitali, tutto ciò per evitare che qualcuno potesse riprendere il film di nascosto e farlo circolare nel web illegalmente. Gli spettatori, prima di entrare nella sala sono dovuti passare attraverso un metal detector per verificare che non si portassero dietro tali dispositivi; inoltre anche durante la proiezione nella sala, delle maschere security vigilavano con visori ad infrarossi per rilevarne l'eventuale presenza. Gli stessi controlli sono stati effettuati anche alla proiezione riservata alla stampa milanese.

In Europa il film è uscito nelle sale il 1º maggio 2007 contemporaneamente in Regno Unito, Germania, Francia, Italia, Spagna, Olanda e Portogallo. Lo stesso giorno al Tribeca Film Festival[5] ha avuto luogo l'anteprima negli USA, nei quali l'uscita nelle sale è avvenuta il 4 maggio 2007.

In Italia la Sony Columbia Pictures, casa di distribuzione della trilogia, ha distribuito circa 900 copie.


Accoglienza

Incassi

A livello internazionale il film ha superato i due precedenti capitoli della serie, arrivando a incassare circa 891.000.000 $[6] (terzo incasso mondiale del 2007, dietro a Pirati dei Caraibi: Ai confini del mondo e Harry Potter e l'Ordine della Fenice), rispetto agli 821 del primo episodio e ai 783 del secondo.[7]

Negli Stati Uniti, dove ha avuto una distribuzione iniziale di oltre 4.300 copie ed è rimasto nelle sale 16 settimane, ha incassato circa 336.530.303 $ (primo incasso dell'anno, quindicesimo di sempre), rispetto ai 403.706.375 $ del primo episodio e ai 373.585.825 $ del secondo episodio. Ha stabilito i nuovi record di incasso nel primo giorno di proiezione (59,8 milioni $) e nel weekend di apertura (150 m $), mentre nella prima settimana con 182 m $ è secondo rispetto a Pirati dei Caraibi: La maledizione del forziere fantasma (196 m $). [7]

In Italia, distribuito in circa 900 copie, ha incassato 18.052.986 €, quarto incasso della stagione 2006/07, dietro a Natale a New York, Pirati dei Caraibi: La maledizione del forziere fantasma e Manuale d'amore 2 - Capitoli successivi.[8] Da record i risultati degli incassi nel primo giorno di programmazione (circa 2,600 milioni €) [9] e nella prima settimana (9,767 m €).

Sequel annullato e reboot

Secondo Sam Raimi e la Sony Columbia Pictures, visto l'enorme successo dei primi tre film, si potrebbe produrre una nuova trilogia di Spider-Man ovvero gli episodi 4, 5, e 6. Spider-Man 4 è stato confermato dalla produzione, inizialmente alcune voci svelarono alcuni nomi dei nemici più probabili (Lizard, l'Avvoltoio, Mysterio, Carnage e la Gatta Nera) di questi quattro nemici al momento è stato confermato che solo il primo vi sarà nella futura pellicola. Il 31 ottobre 2007 è stato confermato che la sceneggiatura del film sarà affidata a James Vanderbilt già noto per aver fatto la sceneggiatura del film Zodiac, sembra anche che la produzione sia intenzionata a mettere solo due nemici per Spider-Man nel prossimo film per focalizzare di più l'attenzione sull'umanità dei personaggi.[10] Secondo la produttrice Laura Ziskin il film uscirà a maggio 2011.[11]

Successivamente, il 12 gennaio 2010 la Sony Pictures rende noto che il franchise di Spider-Man, subirà un reboot, senza né Sam RaimiTobey Maguire, previsto per il 2012 e diretto da Marc Webb [12].

Cameo

  • Anche in Spider-Man 3 Stan Lee compare in un cameo: è l'anziano signore che, nella scena in cui Peter legge su un maxi-schermo di un grattacielo che a Spider-Man saranno consegnate le chiavi della città di New York per avere salvato Gwen Stacy, si rivolge a lui dicendogli che concorda pienamente sul fatto che New York deve tutto a Spider-Man.
  • Bruce Campbell appare in un divertente cameo come maitre del ristorante francese in cui Peter vuole chiedere a M.J. di sposarlo.
  • Il produttore Grant Curtis compare invece nel ruolo di una delle guardie del furgone attaccato da Sandman.

Curiosità

Edizione home video

La Sony Columbia Pictures ha messo in commercio il terzo film della saga in DVD nel mercato italiano il 23 ottobre 2007, mentre negli Stati Uniti d'America è stato messo in commercio il 30 ottobre 2007[13]; il film è distribuito in entrambe le nazioni anche nel formato ad alta definizione Blu-ray Disc, inoltre gli stessi giorni è stata messa sul mercato pure la trilogia della saga con quattro dischi disponibile, pure questa in alta definizione, con più di 10 ore di contenuti extra. La versione in Blu-ray del film per la prima volta è disponibile con due dischi, di cui il secondo contiene molti extra, tra i quali vi è uno speciale di circa 3 ore e mezza sul set delle riprese del film.[14]

Note

  1. (EN) www.boxofficemojo.com: Spider-Man 3. URL consultato il 26-7-2007.
  2. Date di produzione indicate dall'IMDb. URL consultato il 26-7-2007.
  3. www.ifilm.com
  4. (EN) Diversi trailer di Spider-Man 3 su www.apple.com
  5. ComicUS – Movie Comics, Spider-Man 3: novità. 08-04-2007. URL consultato il 26-7-2007.
  6. http://cinema.castlerock.it/film_incassi.php/id=4135/scheda=spider-man-3
  7. 7,0 7,1 Box Office Mojo. URL consultato il 04-11-2007.
  8. CastleRock.it - CinemaZone. URL consultato il 04-11-2007.
  9. ComicUS. URL consultato il 04-11-2007.
  10. http://cinema.castlerock.it/news.php/id=4835/notizia=lo-sceneggiatore-di-zodiac-per-spider-man-4
  11. [http://www.badtaste.it/index.php? nella fine luglio 2008 sono stati decisi i nemici di SpiderMan 4 che saranno Carnage, Lizard, Avvoltoio e Uomo Roccia e i compagni di Spider-Man saranno SandMan e Dardevil (le riprese sono iniziate a gennaio 2008) Mentre per Spiderman 5 (2012) i nemici saranno Mysterio e la Gatta Nera e ..... option=com_content&task=view&id=4183&Itemid=85 Spider-Man 4 uscirà a maggio 2011]. Badtaste.it, 21-06-2008. URL consultato il 24-06-2008.
  12. Sony Rebooting Spider-Man in 2012!. Superherohype, 12-01-2010. URL consultato il 12-01-2010.
  13. http://flash.sonypictures.com/movies/spiderman3/site/main.php
  14. Spider-Man 3 in DVD e BD il 23 ottobre. URL consultato il 8-8-2007.

Collegamenti esterni

  • cinema Portale Cinema: accedi alle voci de enciclopediadeldoppiaggio che trattano di cinema


Strumenti personali
Namespace
Varianti
Azioni
Navigazione
DOPPIAGGIO
INDICI A-Z
Strumenti