La dolce vita

Da Enciclopedia del Doppiaggio.it.


{{{immagine2}}}
Ladolcevita.jpg

La dolce vita (1960)
{{{titolooriginale}}} | Italia
regia di Federico Fellini
174 min | B/N | drammatico
una produzione Angelo Rizzoli e Giuseppe Amato
scritto da Federico Fellini, Ennio Flaiano, Tullio Pinelli, Brunello Rondi, Pier Paolo Pasolini (non accreditato)

soggetto Federico Fellini, Ennio Flaiano, Tullio Pinelli
Current user rating: 60% (1 votes)

 You need to enable Javascript to vote

Pix.gif
Pix.gif
Pix.gif
Pix.gif
Pix.gif
Interpreti e personaggi
Doppiatori originali
{{{doppiatorioriginali}}}
Interpreti e personaggi
{{{nomeattori}}}
Doppiatori italiani

fonte: T. Sanguineti, G. Di Cola - "Voci del varietà / Federico delle voci - I direttori di doppiaggio di Fellini"

Doppiatori italiani
{{{nomedoppiatoriitaliani}}}
Doppiatori trailer
{{{trailer}}}
Doppiaggio italiano: {{{doppiaggioitaliano}}}
Direzione del doppiaggio: Franco Rossi
Adattamento dialoghi italiani: {{{dialoghiitaliani}}}
Assistente al doppiaggio: {{{assistentedoppiaggio}}}
Fonico di doppiaggio: {{{fonicodoppiaggio}}}
Fonico di mix: {{{fonicomix}}}
Sonorizzazione: {{{sonorizzazione}}}
Edizione italiana: {{{edizioneitaliana}}}
Supervisione artistica: {{{supervisioneartistica}}}
Sincronizzazione: {{{sincronizzazione}}}
Fotografia di Otello Martelli
Musiche di Nino Rota
Effetti speciali a cura di '
Montaggio di Leo Catozzo
Scenografie a cura di Piero Gherardi
Premi:
Fotografia di {{{nomefotografo}}}
Musiche di {{{nomemusicista}}}
Effetti speciali a cura di {{{nomeeffettispeciali}}}
Montaggio di {{{nomemontatore}}}
Scenografie a cura di {{{nomescenografo}}}
Premi:
{{{nomepremi}}}


La dolce vita è un film del 1960 diretto da Federico Fellini, vincitore della Palma d'oro al 13º Festival di Cannes.

È uno dei film più famosi della storia del cinema. Viene solitamente indicato come il punto di passaggio dai primi film neorealisti di Fellini ai successivi film d'arte.

Indice

Trama

Marcello Rubini è un giornalista romano che si occupa di servizi scandalistici, ma coltiva l'ambizione di diventare scrittore. Marcello, cinico e disincantato, è protagonista di sette episodi che narrano la «dolce vita» della Roma a cavallo fra gli anni cinquanta e sessanta...

Influenza culturale

Anita Ekberg e Marcello Mastroianni nella fontana di Trevi, una delle scene più famose del cinema italiano

Molti film hanno fatto riferimento o si sono ispirati a La dolce vita. Tra questi film vi è Blow-Up di Michelangelo Antonioni, che come il film di Fellini assume qualunque significato che gli voglia dare lo spettatore. In Lost in Translation - L'amore tradotto, i protagonisti guardano in tv la scena della fontana di Trevi sorseggiando sake; la regista del film Sofia Coppola ha ammesso che La dolce vita ha avuto influenza sul suo film. Donne in amore di Ken Russell è un altro film che deve molto a Fellini. Intervista, dello stesso Fellini, si rifà a La dolce vita: in una scena ambientata a casa di Anita Ekberg, l'attrice, Fellini e Mastroianni vedono la scena della fontana di Trevi proiettata nel salotto della diva. La dolce vita è stato il modello di Woody Allen per la realizzazione del suo film Manhattan, in cui, come spiega il regista, ha usato New York come Fellini usò Roma e il suo personaggio è costruito su quello di Marcello Rubini interpretato da Mastroianni; un altro film di Allen, Celebrity, è un rifacimento de La dolce vita ambientato ancora una volta a New York. Nel 2006 il regista e produttore Michael Lucas ha realizzato un remake pornografico de La dolce vita, ad alto budget e a tematica gay, dal titolo Michael Lucas' La Dolce Vita[2]; denunciato per violazione di diritto di autore e uso improprio di arte commerciale dalla International Media films Inc.[3], un giudice federale ha sentenziato che Michael Lucas non ha violato la legge sul diritto d'autore poiché il film di Fellini è un'opera importante per la cinematografia e quindi di dominio pubblico.[4] Altri riferimenti si trovano in Good Bye Lenin!, in cui una statua è trasportata in elicottero come la statua di Cristo all'inizio de La dolce vita, e Pulp Fiction di Quentin Tarantino.

La dolce vita ha avuto influenze anche sul costume e sul linguaggio. La scena della fontana di Trevi con la Ekberg e Mastroianni è divenuta una scena simbolo del cinema del XX secolo. Il nome di uno dei personaggi del film, Paparazzo, ha dato origine al nome comune "paparazzo", con cui si indicano i fotografi invadenti e indiscreti, soprattutto per conto di giornali scandalistici[5].

Edizioni home video

La versione in DVD fu pubblicata dalla Medusa Home Entertainment il 29 gennaio 2003.[6]

Note

  1. secondo quanto dichiarato da Gianni Musy stesso nell'intervista di Andrea Razza e Gerardo Di Cola (2011). Nel libro di T. Sanguineti, G. Di Cola "Voci del varietà / Federico delle voci - I direttori di doppiaggio di Fellini", fonte altrettanto autorevole, è invece riportato Massimo Turci e per alcune battute il personaggio risulta auto-doppiato.
  2. (EN) William Van Meter. The Lion of Chelsea. New York, 22 ottobre 2006. URL consultato il 9 aprile 2010.
  3. La Dolce Vita diventa un film porno. magazine.excite.it. URL consultato il 12 settembre 2008.
  4. "La dolce vita" versione porno gay vince in tribunale. gay.it. URL consultato il 18 aprile 2010.
  5. Definizione di "paparazzo". Treccani. URL consultato il 9 aprile 2010.
  6. La dolce vita. Corriere della Sera. URL consultato il 10 aprile 2010.

Bibliografia

  • Tullio Kezich, La dolce vita di Federico Fellini, Cappelli editore, gennaio 1960.
  • Pier Marco De Santi, La dolce vita: scandalo a Roma, Palma d'oro a Cannes, ETS, 2004. ISBN 0-884-67094-2
  • Angelo Arpa, La dolce vita, Edizioni Sabinae, 2010. ISBN 88-96105-56-0
  • Federico Fellini, Joseph-Marie Lo Duca. La dolce vita, Parigi: Jean-Jacques Pauvert Editeur, 1960.
  • Antonio Costa, Federico Fellini. La dolce vita, Lindau, collana Universale film, 2010.
  • Tullio Kezich, Su La Dolce Vita con Federico Fellini, Venezia: Marsilio, 1996.
  • (EN) Tullio Kezich, "Federico Fellini and the Making of La Dolce Vita", in: Cineaste, Volume 31, no 1, 2005, p. 8-14.
  • (EN) Alessia Ricciardi, "The spleen of Rome: mourning modernism in Fellini's La Dolce Vita", in Modernism/Modernity, Volume 7, no. 2, 2000, p. 201-219.

Collegamenti esterni

  • Cinema Portale Cinema: accedi alle voci de enciclopediadeldoppiaggio che trattano di Cinema


Strumenti personali
Namespace
Varianti
Azioni
Navigazione
DOPPIAGGIO
INDICI A-Z
Strumenti