Jurassic Park

Da Enciclopedia del Doppiaggio.it.


{{{immagine2}}}
Jurassicpark.jpg

Jurassic Park (1993)
Jurassic Park | USA
regia di Steven Spielberg
127 min | colore | avventura, fantascienza
una produzione Gerald R. Molen, Kathleen Kennedy
scritto da Michael Crichton, David Koepp

soggetto dal romanzo di Michael Crichton
Current user rating: 80% (3 votes)

 You need to enable Javascript to vote

Pix.gif
Pix.gif
Pix.gif
Pix.gif
Pix.gif
Interpreti e personaggi
Doppiatori originali
{{{doppiatorioriginali}}}
Interpreti e personaggi
{{{nomeattori}}}
Doppiatori italiani
Doppiatori italiani
{{{nomedoppiatoriitaliani}}}
Doppiatori trailer
{{{trailer}}}
Doppiaggio italiano: C.D.C.
Direzione del doppiaggio: Manlio De Angelis
Adattamento dialoghi italiani: Alberto Piferi
Assistente al doppiaggio: Antonella Bartolomei
Fonico di doppiaggio: {{{fonicodoppiaggio}}}
Fonico di mix: {{{fonicomix}}}
Sonorizzazione: International Recording
Edizione italiana: {{{edizioneitaliana}}}
Supervisione artistica: {{{supervisioneartistica}}}
Sincronizzazione: {{{sincronizzazione}}}
Fotografia di Dean Cundey
Musiche di John Williams
Effetti speciali a cura di Industrial Light & Magic, Stan Winston, Phil Tippett, Michael Lantieri
Montaggio di {{{montatore}}}
Scenografie a cura di Rick Carter
Fotografia di {{{nomefotografo}}}
Musiche di {{{nomemusicista}}}
Effetti speciali a cura di {{{nomeeffettispeciali}}}
Montaggio di {{{nomemontatore}}}
Scenografie a cura di {{{nomescenografo}}}
Premi:
{{{nomepremi}}}


« Un'avventura iniziata 65 milioni di anni fa. »
(Tagline del film)

Jurassic Park è un film del 1993 diretto da Steven Spielberg, basato sull'omonimo libro scritto da Michael Crichton.

Spielberg acquistò i diritti del libro prima che questo venisse pubblicato nel 1990 e Crichton venne assunto per creare un adattamento cinematografico dell'opera. David Koepp scrisse la sceneggiatura finale, nella quale vennero persi molti tratti di violenza del libro e molta della parte narrativa; vi furono inoltre sostanziali differenze nel carattere dei personaggi. Spielberg assunse gli Stan Winston Studios per la creazione dei soggetti animatronici che avrebbero portato sullo schermo i dinosauri destinati ad interagire con la nascente tecnica della computer-generated imagery della Industrial Light & Magic. Il paleontologo Jack Horner aiutò gli autori e il team responsabile degli effetti speciali a rendere il più veritiero possibile ciò con cui stavano lavorando (nonostante tutto al giorno d'oggi l'aspetto dei dinosauri risulta in parte sbagliato a causa dei cambiamenti delle teorie dell'evoluzione, in particolar modo nei Velociraptor). Le riprese durarono dal 24 agosto al 30 novembre 1992, in Kauaʻi, Oʻahu e California.

Jurassic Park è considerato il primo grande film a fare uso di computer-generated imagery e ricevette molte recensioni positive dai critici i quali apprezzarono gli effetti speciali che ben interagivano con gli elementi che li circondano, come i personaggi. Durante la distribuzione nelle sale cinematografiche il film incassò 920 milioni di dollari diventando il maggior successo cinematografico dell'epoca e uno dei film che hanno incassato di più nella storia del cinema. Jurassic Park è il capostipite di un franchise di film e altri media tra i quali i sequel Il mondo perduto - Jurassic Park (1997) e Jurassic Park III (2001).

Indice

Trama

Stop hand.png

Attenzione, da qui in poi questo articolo contiene spoiler.

Il paleontologo Alan Grant e la paleobotanica Ellie Sattler vengono contattati da John Hammond, un simpatico ed eccentrico miliardario con il pallino dei dinosauri, che li invita a visitare Isla Nublar, un'isola di sua proprietà, 120 miglia a nord-ovest della Costa Rica, per formulare una valutazione scientifica circa la realizzazione di un suo progetto su cui mantiene il più assoluto riserbo. In realtà John Hammond è riuscito, grazie alla tecnica della clonazione, a riportare in vita molti dinosauri e a realizzare sull'isola un vero e proprio parco dei divertimenti: per motivi di sicurezza, i dinosauri stanno all'interno di 500 miglia di recinti elettrificati e sono tutti di sesso femminile per impedirne la riproduzione.

Nel condurre i dinosauri nelle rispettive gabbie, uno degli operai viene ucciso e sbranato (nella prima scena del film) da un velociraptor e Hammond viene consigliato dal suo avvocato, Donald Gennaro, di ottenere il parere favorevole dei massimi esperti di paleontologia prima di procedere all'apertura al pubblico. La coppia di scienziati raggiunge l'isola insieme a Gennaro, all'eccentrico Ian Malcolm, matematico texano vestito di nero e specializzato nella teoria del caos e ai due nipotini di Hammond, Timothy "Tim" Murphy e Alexis "Lex" Murphy. Una volta su Isla Nublar essi scoprono che la InGen, la società genetica presieduta da Hammond, ha ricreato i dinosauri tramite clonazione. Il gruppo viene spedito nel parco per un safari grazie al quale poter ammirare i dinosauri, mentre Hammond li guarda dagli schermi insieme al capo dei tecnici, Ray Arnold, e al capo della sicurezza, Robert Muldoon...

Influenze su altre opere

Subito dopo l'uscita del film, iniziò una vera e propria "dinomania" che riportò in auge questi animali estinti nella loro nuova immagine di animali intelligenti e scattanti (proposta da John Ostrom, Robert Bakker e lo stesso Horner). Subito dopo l'uscita della pellicola (e anche del suo seguito, ovvero "Il mondo perduto - Jurassic Park" del 1997), molti registi e produttori, intuendo l'influenza che i dinosauri avevano sul pubblico, produssero in fretta e furia risibili B movies in cui i dinosauri comparivano come comprimari o anche solo brevemente.

Tra di essi vale la pena di ricordare: Carnosaur, (di Adam Simon, 1993), uno dei più conosciuti "cloni" di Jurassic Park, che per uscire prima di quest'ultimo fu addirittura girato in una settimana. Furono girati anche Carnosaur 2 e Carnosaur 3: primal species, mentre è francese il film Dinosaur From the Deep (di Norbert Moutier, uno pseudonomino, del 1993), film semi-amatoriale, in cui i "dinosauri" non sono nulla più che modellini di plastilina e cartapesta. Ci sarebbero poi Dinosaur Island (di Fred Olen Ray e Jim Wynorski, del 1994), Dinosaur Valley Girls (di Donald F. Glut, del 1996), Future war (di Anthony Doublin, del 1997) e The Lost World (di Bob Keen). Una parodia italiana fu realizzata da Jerry Calà: Chicken Park.

Jurassicpark-2.jpg

Curiosità

  • Verso la fine del film, quando la ragazza è al computer e cerca di bloccare la porta, appare per il tempo di un fotogramma l'immagine di una donna in lingerie tigrata nell'interfaccia del programma, già vista nella postazione di controllo di Nedry.
  • Quando il tirannosauro uccide i due Velociraptor cade uno striscione con scritto "When the dinosaurs ruled the Earth"(Quando i dinosauri dominavano la Terra). Rimane la perplessità di come il T-rex sia entrato in quel locale.
  • In un episodio della serie animata Disney, Lilo e Stitch, in cui un esperimento di Jumba è programmato per regredire le forme di vita al loro stato preistorico, i segmenti finali sono un omaggio a Jurassic Park. L'isola dove si svolgono le vicende della serie, Kauai è famosa per essere stata sede delle riprese esterne del film. Nell'episodio Lilo ricorda di aver visto un film simile, nel quale gli animali fuggivano (riferimento molto chiaro).
  • Il pulsante verde non porta la scritta "Premere per accendere" ma "Push to Close" inteso per chiudere i circuiti ed accendere i sistemi.
  • Quando Dennis Nedry fugge dal Jurassic Park verso il molo durante l'uragano e finisce fuori strada, il segnale, da lui notato, che indica la via per il molo cambia, dando due direzioni diverse: prima dritto poi, pochi attimi dopo, a sinistra.
  • Nei sequel i raptor variano: in Il mondo perduto- Jurassic Park non vi sono più dinosauri color marrone-beige, ma Velociraptor tigrati leggermente di verde su una pelle color seppia-arancio, mentre in Jurassic Park III vi sono due tipi di raptor: il maschio è blu scuro-seppia con le piume dietro il capo (novità nella serie), mentre la femmina è grigia maculata di nero. Gli occhi, nei primi due film della trilogia sono a taglio, come nei serpenti, mentre nel terzo capitolo sono pupille circolari, simili a quelle del T-Rex.
  • Nella sala di controllo, da uno dei computer, si nota il film Lo squalo, chiaro riferimento al regista Steven Spielberg.
  • Nella sala di controllo si notano numerosi computer Apple.
  • Nella serie animata Walter Melon, l'episodio Jurassic Quack, è una parodia del film; nel quale anziché clonare i dinosauri, clonano paperi preistorici.
  • In un episodio della serie animata I Griffin, in cui Quagmire si sposa con la cameriera di Peter, per riuscire a simulare la morte dell'amico Peter gira un video in cui compaiono Joe nel ruolo di un ninja paraplegico, Cleveland nel ruolo di un nazista e Peter nel ruolo di un robot-padella. Per giustificare l'assenza del corpo di Quagmire, Peter, prende un pupazzo di un T-Rex e lo muove facendogli mangiare, per finta, Quagmire; canticchiando la canzone di Jurassic Park.
  • In un episodio della serie animata I Simpson nonno Simpson viene sfidato da una banda che indossa giacche con il logo dei loro film preferiti e uno di essi indossa una giacca con l'emblema di Jurassic Park.
  • In un episodio della serie animata Futurama in cui Fry vuole realizzare i suoi sogni di bambino, viene portato dai suoi amici in un parco, in cui cavalca un T-Rex, il cui logo è simile a quello del Jurassic Park, ma in seguito si scoprirà che era solo un parco per bambini.
  • Nel film Toy Story 2, il giocattolo a forma di tirannosauro cade dalla jeep telecomandata e nel rincorrerla viene inquadrato nello specchietto retrovisore, come nella scena in cui il T-Rex cerca di raggiungere la jeep sulla quale stanno fuggendo il dottor Malcolm e la dottoressa Sattler.

Collegamenti esterni



Strumenti personali
Namespace
Varianti
Azioni
Navigazione
DOPPIAGGIO
INDICI A-Z
Strumenti