Gesù di Nazareth

Da Enciclopedia del Doppiaggio.it.
Gesù di Nazareth
Gesudinazareth.jpg
Paese: Italia/Regno Unito
Paese: {{{paese}}}
Anno: 1977
Anno: {{{annouscita}}}
Formato: miniserie TV
Genere: sceneggiato televisivo
Genere: {{{genere}}}
Puntate/episodi: 8
Durata: 480 min
Lingua originale: italiano
Caratteristiche tecniche
Aspect ratio: 1.33 : 1
Colore: colore
Audio: mono
Crediti
Regia: Franco Zeffirelli
Sceneggiatura: Anthony Burgess, Suso Cecchi D'Amico, Masolino D'Amico, David Butler
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani
Doppiaggio italiano: C.D. - Cooperativa Doppiatori
Dialoghi italiani: Suso Cecchi D'Amico, Masolino D'Amico
Direttore del doppiaggio: Renato Izzo
Sonorizzazione: International Recording
Supervisione artistica: Franco Zeffirelli
Fotografia: Armando Nannuzzi e David Watkin
Musiche: Maurice Jarre
Scenografia: Gianni Quaranta
Costumi: Marcel Escoffier e Enrico Sabbatini
Casa di produzione: Rai - Radiotelevisione italiana - ITC-Incorporated Television Company
Prima visione
Prima TV Italia
Dal: 27 marzo 1977
Al: 24 aprile 1977
Rete televisiva: Rai Uno
Current user rating: 0% (0 votes)

 You need to enable Javascript to vote

Gesù di Nazareth è uno sceneggiato televisivo del 1977 diretto da Franco Zeffirelli.

Trasmesso su Rai Uno in otto puntate, di un'ora ciascuno, mandate in onda dal 27 marzo al 24 aprile[3], ottenne un grande successo di pubblico tanto da essere più volte replicato, specialmente in occasione del Natale o della Pasqua, ma in quattro puntate.

Il successo della serie valicò i confini nazionali dell'Italia tanto da avere - anche in virtù della coproduzione britannica - risonanza internazionale. Negli Stati Uniti TV Guide la definì "la miglior miniserie televisiva di tutti i tempi" [4].

Indice

Autori

La sceneggiatura - che traccia la vita di Gesù Cristo (interpretato da Robert Powell) attraverso il racconto dei Vangeli - fu realizzata da Anthony Burgess, Suso Cecchi D'Amico, Masolino D'Amico e David Butler, con l'apporto dello stesso Franco Zeffirelli e la consulenza di Pier Emilio Gennarini.

Critica

Sebbene sia rubricato dalla critica televisiva e dalla stessa Enciclopedia della televisione[5] come sceneggiato, l'opera televisiva di Zeffirelli fa da spartiacque fra il tradizionale format televisivo fino ad allora adottato dalla televisione pubblica italiana e le successive megaproduzioni in stile kolossal che avrebbero contraddistinto la produzione del genere nei decenni successivi.

Nello sceneggiato viene fatto ampio ricorso a scene di massa con un numero notevole di comparse ed un equilibrio di genere più cinematografico che televisivo in termini di riprese in interni ed in esterni. La co-produzione con la britannica ITC consentì l'impiego di un cast internazionale di alto livello che prevedeva l'impiego di attori molto conosciuti tanto in ambito cinematografico che televisivo.

L'opera di Zeffirelli intendeva offrire secondo la produzione[5] un affresco teso a distruggere "la mitologia del Cristo per fare di Gesù un vero uomo, non un personaggio di favola". In realtà, "i costumi e le scene, che ostentano la cura del particolare e la raffinatezza del gusto, fanno da cornice e fondo alle pennellate assai oleografiche del regista".

Doppiaggio italiano

Pino Colizzi interpreta nello sceneggiato la parte del Buon Ladrone, ma - essendo già impegnato nel doppiaggio del protagonista Robert Powell/Gesù - nell'edizione italiana fu doppiato da Cesare Barbetti.

Censure sul testo del Vangelo

  • Nella scena del Magnificat, si è scelto di non far pronunciare a Maria le parole più forti del testo, rivolte contro i potenti e i ricchi:
« ha rovesciato i potenti dai troni,

ha innalzato gli umili;

ha ricolmato di beni gli affamati,
ha rimandato i ricchi a mani vuote.
 »

Note

  1. nella scena del processo a Gesù nel sinedrio e nella scena immediatamente precedente ( quella cioè in cui Giuseppe si rivolge a Maria, rassicurandola sull'esito delle decisioni dei sommi sacerdoti) James Mason è doppiato da Renato Mori
  2. nella scena in cui viene allontanato dalla croce dal soldato romano è doppiato da Daniele Tedeschi
  3. Fonte: Sche Rai Teche
  4. Tbn.org
  5. 5,0 5,1 Fonte: Grasso A. (a cura di ), Enciclopedia della televisione, Garzanti, 2008

Collegamenti esterni

  • televisione Portale Televisione: accedi alle voci de enciclopediadeldoppiaggio che trattano di televisione


Strumenti personali
Namespace
Varianti
Azioni
Navigazione
DOPPIAGGIO
INDICI A-Z
Strumenti