Amadeus

Da Enciclopedia del Doppiaggio.it.


{{{immagine2}}}
Amadeus.jpg

Amadeus (1984)
Amadeus | USA
regia di Miloš Forman
158 min
174 min (director's cut) | colore | biografico, drammatico
una produzione Saul Zaentz
scritto da Peter Shaffer

soggetto dall'opera teatrale di Peter Shaffer
Current user rating: 91% (9 votes)

 You need to enable Javascript to vote

Pix.gif
Pix.gif
Pix.gif
Pix.gif
Pix.gif
Interpreti e personaggi
Doppiatori originali
{{{doppiatorioriginali}}}
Interpreti e personaggi
{{{nomeattori}}}
Doppiatori italiani

Doppiaggio del 1984

Doppiaggio del 2002

Doppiatori italiani
{{{nomedoppiatoriitaliani}}}
Doppiatori trailer
{{{trailer}}}
Doppiaggio italiano: S.A.S. (1984), Angriservices Edizioni (2002)
Direzione del doppiaggio: Fede Arnaud (1984), Filippo Ottoni (2002
Adattamento dialoghi italiani: {{{dialoghiitaliani}}}
Assistente al doppiaggio: {{{assistentedoppiaggio}}}
Fonico di doppiaggio: {{{fonicodoppiaggio}}}
Fonico di mix: {{{fonicomix}}}
Sonorizzazione: International Recording (1984)
Edizione italiana: {{{edizioneitaliana}}}
Supervisione artistica: {{{supervisioneartistica}}}
Sincronizzazione: {{{sincronizzazione}}}
Fotografia di Miroslav Ondříček
Musiche di '
Effetti speciali a cura di '
Montaggio di Michael Chandler
Nena Danevic
Scenografie a cura di Patrizia Von Brandenstein
Fotografia di {{{nomefotografo}}}
Musiche di {{{nomemusicista}}}
Effetti speciali a cura di {{{nomeeffettispeciali}}}
Montaggio di {{{nomemontatore}}}
Scenografie a cura di {{{nomescenografo}}}
Premi:
{{{nomepremi}}}


Amadeus è un film del 1984 diretto da Miloš Forman.

Indice

Trama

Antonio Salieri, invidioso di Wolfgang Amadeus Mozart, cerca in ogni modo la sua distruzione. La vicenda filmica prende spunto dall'omonimo lavoro teatrale di Peter Shaffer che parte dal presupposto (prettamente letterario, nella realtà quasi certamente del tutto infondato) di un acceso antagonismo tra il giovane musicista salisburghese e il compositore italiano Antonio Salieri, presente alla corte dell'impero asburgico nello stesso periodo e impaurito dalla possibilità di essere soppiantato da colui che egli stesso, peraltro, considera un genio assoluto.

La rivalità assume toni ancor più tragici in quanto Salieri, compositore di grande talento e, a detta di molti, profondamente religioso, soffre la genialità di Mozart, "divino" quando scrive e fin troppo "terreno" quando vive (arriverà infatti a dire "Perché Dio avrebbe scelto un fanciullo osceno quale suo strumento?").

Il film accoglie la fantasiosa tesi puskiniana dell'avvelenamento ordito da Salieri ai danni di Mozart.[1]

Il film è accompagnato dalle musiche senza tempo di Mozart, fino al Requiem, opera culminante dell'Artista, rimasta incompiuta in quanto dettata fino in punto di morte (come si può vedere nel film, nella scena in cui il grande compositore austriaco detta le partiture del Confutatis a Salieri) e che fu poi completata da Franz Süssmayr. Infine, il corpo di Mozart fu seppellito in una anonima fossa comune pur essendo stato un grande artista del tempo.

Director's cut e ridoppiaggio

Nel 2002 è stata distribuita nei cinema (e in seguito anche in DVD) una versione ampliata di circa venti minuti contenente i tagli (director's cut) operati in occasione della prima uscita della pellicola. Vengono ripristinate alcune scene che illustrano la condizione di Mozart, talento immenso ma perennemente al verde, tra cui una richiesta di aiuto del compositore a Salieri, le impossibili lezioni di piano ad una giovane dell'alta società, e il momento in cui la moglie di Mozart, disperata, tenta di sedurre Salieri per fargli visionare gli spartiti del marito ed ottenere l'incarico di insegnante di musica per una principessa. L'edizione italiana è stata ridoppiata con voci diverse:

Personaggio Interprete Doppiatore 1984 Doppiatore 2002
Antonio Salieri F. Murray Abraham Michele Kalamera Luca Biagini
Wolfgang Amadeus Mozart Tom Hulce Roberto Pedicini Massimiliano Alto
Constanze Weber Elizabeth Berridge Ilaria Stagni Francesca Fiorentini
Emanuel Schikaneder Simon Callow  ?? ??? Oreste Baldini
Leopold Mozart Roy Dotrice  ?? ??? Vittorio Di Prima
Imperatore Giuseppe II Jeffrey Jones Paolo Lombardi Massimo Lodolo
Conte Von Strack Roderick Cook Carlo Valli Carlo Sabatini
Barone Van Swieten Jonathan Moore Bruno Alessandro Angelo Maggi
Arcivescovo Colloredo Nicolas Kepros  ?? ??? Renato Cortesi
Michael Schlumberg Kenneth McMillan  ?? ??? Diego Reggente

Quadro sinottico di confronto tra l'edizione italiana del 1984 e quella del 2002.

Anche i dialoghi sono stati in parte ritradotti. In particolare, ne esce accentuata la "ribellione" alla potenza schiacciante dell'italiano nel campo musicale in relazione alla presunta rivalità con Salieri. Non a caso l'edizione director's cut include una battuta di Mozart su Salieri, Rosenberg e Bonno (Naturalmente, gli italiani! Gente musicalmente idiota!), che è conforme all'originale,[2] ma che nella precedente versione italiana era stata edulcorata (Naturalmente, i cortigiani! Gente musicalmente idiota!).

Note

  1. "Dizionario del cinema americano", di Fernaldo Di Giammatteo, Editori Riuniti, Roma, 1996, pag.16
  2. Naturally, the Italians! Of course, always the Italians! They're all musical idiots! [1]

Collegamenti esterni

  • cinema Portale Cinema: accedi alle voci de enciclopediadeldoppiaggio che trattano di cinema


Strumenti personali
Namespace
Varianti
Azioni
Navigazione
DOPPIAGGIO
INDICI A-Z
Strumenti