Quel pomeriggio di un giorno da cani

Da Enciclopedia del Doppiaggio.it.
« Attica, Attica, Attica, Attica, Attica! »
(Sonny Wojtowicz)


{{{immagine2}}}
Quelpomeriggiodiungiornodacani.jpg

Quel pomeriggio di un giorno da cani (1975)
Dog Day Afternoon | Stati Uniti
regia di Sidney Lumet
124 min | colore | poliziesco, drammatico
una produzione Martin Bregman, Martin Elfand
scritto da Frank Pierson

soggetto P.F. Kluge e Thomas Moore nell'articolo The Boys in the Bank su Life
Current user rating: 80% (1 votes)

 You need to enable Javascript to vote

Pix.gif
Pix.gif
Pix.gif
Pix.gif
Pix.gif
Interpreti e personaggi
Doppiatori originali
{{{doppiatorioriginali}}}
Interpreti e personaggi
{{{nomeattori}}}
Doppiatori italiani
Doppiatori italiani
{{{nomedoppiatoriitaliani}}}
Doppiatori trailer
{{{trailer}}}
Doppiaggio italiano: CVD
Direzione del doppiaggio: Mario Maldesi
Adattamento dialoghi italiani: {{{dialoghiitaliani}}}
Assistente al doppiaggio: {{{assistentedoppiaggio}}}
Fonico di doppiaggio: {{{fonicodoppiaggio}}}
Fonico di mix: {{{fonicomix}}}
Sonorizzazione: {{{sonorizzazione}}}
Edizione italiana: {{{edizioneitaliana}}}
Supervisione artistica: {{{supervisioneartistica}}}
Sincronizzazione: {{{sincronizzazione}}}
Fotografia di Victor Kemper
Musiche di Nessun compositore
Effetti speciali a cura di Nessun effetto speciale
Montaggio di Dede Allen
Scenografie a cura di Charles Bailey
Premi:
Fotografia di {{{nomefotografo}}}
Musiche di {{{nomemusicista}}}
Effetti speciali a cura di {{{nomeeffettispeciali}}}
Montaggio di {{{nomemontatore}}}
Scenografie a cura di {{{nomescenografo}}}
Premi:
{{{nomepremi}}}


Quel pomeriggio di un giorno da cani (Dog Day Afternoon) è un film del 1975 diretto da Sidney Lumet e sceneggiato da Frank Pierson.

Il film è interpretato da Al Pacino, John Cazale, Chris Sarandon, James Broderick, e Charles Durning.
È basato sugli eventi di una vera rapina tentata in una banca di New York] nel quartiere di Brooklyn, avvenuta il 22 agosto del 1972 ed è incentrato su uno dei due rapinatori, Sonny Wojtowicz, che, con il complice Salvatore Naturile, tenne in ostaggio i dipendenti dell'istituto [1].

Gli eventi furono raccontati in un articolo della rivista Life scritto da P.F. Kluge e Thomas Moore. Il pezzo, dal titolo «The Boys in the Bank», uscì nel numero del 22 settembre 1972. I due rapinatori si chiamavano John Wojtowicz e Salvatore Naturile [2].

Il film ha vinto il Premio Oscar per la sceneggiatura nel 1976, è stato candidato per altri cinque premi (vedi sotto) ed ha ricevuto critiche giornalistiche generalmente positive.

Indice

Trama

Tre rapinatori mettono in atto il loro piano: entrano in una banca poco prima dell'orario di chiusura e, al momento opportuno, bloccano il personale.
Subito un imprevisto intralcia l'operazione: l'elemento più giovane della banda non se la sente e abbandona il colpo. Rimangono John "Sonny" (Al Pacino) e Sal[3] (John Cazale).
Quando è il momento di vedere cosa c'è nella cassaforte, una brutta sorpresa: sono rimasti solo un migliaio di dollari. La cassiera conferma che poco prima è passato il portavalori a ritirare l'incasso. Con calma i due rapinatori prelevano tutto ciò che trovano sui banchi, ma al momento di uscire, giunge una telefonata che è come una doccia fredda: la Polizia municipale è schierata fuori dall'edificio e li tiene sotto controllo.
Sonny allora decide di prendere in ostaggio tutti i dipendenti. È lui che avvia le trattative con le forze dell'ordine...

Influenza nella cultura popolare

Durante il confronto con la polizia, Sonny urla la parola “Attica” e riscontra il favore della folla che si schiera apertamente con lui. Questa sola battuta è quotata all'86º posto della 100 Years...100 Movie Quotes.

Ci sono numerosi allusioni al film che citano la parola “Attica!” nei film e nei programmi TV degli ultimi 30 anni. Questa lista include: La febbre del sabato sera, Penn Jillette, Dr. House, Una pallottola spuntata 33⅓: l'insulto finale, "[The King of Queens]], Spongebob Squarepants, King of the Hill e molti altri.

Nel film Codice: Swordfish, il personaggio interpretato da John Travolta disse che se Al Pacino avesse gestito in modo diverso gli ostaggi, cioè se avesse fatto vedere che faceva sul serio quando diceva che poteva ucciderli, la rapina sarebbe stata molto più efficace.

Anche nell'opera di Spike Lee, Inside Man, film che narra anch'esso di una rapina in banca e del conseguente presidio della polizia, si cita spessissimo questo lungometraggio.

Il film del 1994, Airheads - Una band da lanciare ha una trama simile a questa, dove il protagonista invece di inneggiare la folla con il coro “Attica” la inneggia con “Rodney King!”, diventando una star della tv.

Nell'episodio de I Simpsons dal titolo Non voglio sapere perché canta l'uccello in gabbia (con la partecipazione di Luca Laurenti) la rapina in banca in cui Marge è tenuta in ostaggio contiene riferimenti a questo film.

Curiosità

Il titolo italiano del film è erroneamente tradotto dall'originale inglese Dog Day Afternoon: Dog Days si riferisce ai giorni di canicola estiva, così detti perché nel periodo più caldo della stagione è visibile la costellazione del Cane Maggiore. Quindi la traduzione corretta del titolo dovrebbe in realtà essere Pomeriggio di canicola.

Note

  1. Curiosità su Quel pomeriggio di un giorno da cani per l'IMDB. Controllato 7 novembre 2007.
  2. "The Boys in the Bank" di P. F. Kluge e Thomas Moore per Life, 22 settembre 1972, Vol. 73(12).
  3. Versione americanizzata del nome italiano Salvatore

Collegamenti esterni

  • cinema Portale Cinema: accedi alle voci de enciclopediadeldoppiaggio che trattano di cinema


Strumenti personali
Namespace
Varianti
Azioni
Navigazione
DOPPIAGGIO
INDICI A-Z
Strumenti