Eyes Wide Shut

Da Enciclopedia del Doppiaggio.it.


{{{immagine2}}}
Eyeswideshut.jpg

Eyes Wide Shut (1999)
Eyes Wide Shut | USA
regia di Stanley Kubrick
159 min | Colore | Drammatico
una produzione Stanley Kubrick
scritto da Stanley Kubrick, Frederic Raphael

soggetto da Doppio sogno di Arthur Schnitzler
Current user rating: 80% (1 votes)

 You need to enable Javascript to vote

Pix.gif
Pix.gif
Pix.gif
Pix.gif
Pix.gif
Interpreti e personaggi
Doppiatori originali
{{{doppiatorioriginali}}}
Interpreti e personaggi
{{{nomeattori}}}
Doppiatori italiani
Doppiatori italiani
{{{nomedoppiatoriitaliani}}}
Doppiatori trailer
{{{trailer}}}
Doppiaggio italiano: CVD
Direzione del doppiaggio: Mario Maldesi
Adattamento dialoghi italiani: Valentina Cidda, Riccardo Aragno (traduzione)
Assistente al doppiaggio: Sonia De Dominicis
Fonico di doppiaggio: Giovanbattista Mariani
Fonico di mix: {{{fonicomix}}}
Sonorizzazione: International Recording
Edizione italiana: {{{edizioneitaliana}}}
Supervisione artistica: {{{supervisioneartistica}}}
Sincronizzazione: {{{sincronizzazione}}}
Fotografia di Larry Smith
Musiche di Jocelyn Pook
Effetti speciali a cura di {{{effettispeciali}}}
Montaggio di Nigel Galt
Scenografie a cura di Leslie Tomkins
Roy Walker]
Premi:
* 1 Blockbuster Entertainment Awards 2000: Migliore attrice in un film drammatico/romantico (Nicole Kidman)
Fotografia di {{{nomefotografo}}}
Musiche di {{{nomemusicista}}}
Effetti speciali a cura di {{{nomeeffettispeciali}}}
Montaggio di {{{nomemontatore}}}
Scenografie a cura di {{{nomescenografo}}}
Premi:
{{{nomepremi}}}


Eyes Wide Shut è un film del 1999 diretto da Stanley Kubrick.

Ultima opera del regista, tratta dal romanzo Doppio sogno di Arthur Schnitzler, uscì postuma negli Stati Uniti d'America il 16 luglio 1999 e fu presentata in anteprima europea alla 56ª Mostra internazionale d'arte cinematografica di Venezia il 1º settembre 1999.[1]

Indice

Trama

Bill e Alice sono invitati a una sontuosa festa pre natalizia dal milionario Victor Ziegler. Bill, giovane e avvenente, avvicinato da due bellissime ragazze, viene improvvisamente chiamato per prestare le cure del caso a una giovane vittima di un'overdose mentre era in compagnia di Ziegler. Alice, nel frattempo, balla con un affascinante e maturo ungherese il quale non nasconde le proprie intenzioni. Lei però - pur stando al gioco - non cede ad alcuna lusinga ed è anzi prima ingelosita e poi preoccupata dell'assenza di suo marito visto poco prima in compagnia. La sera successiva marito e moglie parlano della festa ma sotto l'effetto della marijuana la discussione assume toni rabbiosi, facendo affiorare la gelosia. Se Bill sostiene la propria fiducia nella reciproca fedeltà, Alice pare alterarsi raccontandogli di una loro precedente vacanza estiva quando, colpita dall'avvenenza di un giovane ufficiale di Marina intravisto in albergo, ne ha immaginato un rapporto sessuale nonché la fuga dal tetto coniugale. Bill ne resta fortemente turbato quando una telefonata dalla famiglia di un suo paziente appena deceduto, lo distoglie temporaneamente da una situazione critica. Recatosi a casa del defunto per porgere le condoglianze il medico inaspettatamente riceve dalla figlia un'esplicita dichiarazione d'amore che egli declina...

Curiosità

  • Rade Šerbedžija, nel ruolo del negoziante di costumi, doppia se stesso nella versione italiana.
  • Com'era oramai consuetudine dei film di Stanley Kubrick, i testi scritti come lettere o giornali, erano tradotti nella lingua della rispettiva versione, per esempio il delirante dattiloscritto in Shining. Per la versione italiana Kubrick si avvaleva dei suoi amici e stretti collaboratori Riccardo Aragno e Mario Maldesi. Purtroppo nell'edizione DVD, il cognato Jan Harlan - secondo alcuni, per invidia nei loro confronti - ha fatto eliminare tutte le parti tradotte e l'accreditamento dei loro nomi.

Versione in Blu-ray

La successiva edizione in blu-ray (2008), anziché rispettare il formato voluto da Kubrick per l'home-video (cioè il 4:3), è stata tagliata in formato 16:9, avvicinandosi così al formato originale di sala (ovvero 1.85:1 in America e 1.66:1 in Europa). Infatti, sebbene il regista avesse girato il film per il formato widescreen, marcò l'obiettivo di ripresa in modo tale da lasciare abbastanza "zona sicura" sopra e sotto l'inquadratura, ottenendo così direttamente il formato 4:3 necessario al mercato home-video dell'epoca (i tv widescreen non erano ancora diffusi); al contempo, in sala cinematografica veniva utilizzato un soft matte per ritagliare l'immagine al formato widescreen originario voluto dal regista per le sale.

Per rispettare fedelmente come il regista voleva fosse vista la versione home-video, la versione blu-ray avrebbe dovuto essere rimasterizzata in formato 1440x1080 (con due bande nere laterali, a destra e a sinistra) anziché in 1920x1080 che dà sì il full HD (rispetta la specifica tecnica del Full HD), ma taglia in basso le inquadrature (cosa particolarmente evidente nella inquadrature della cerimonia del castello). Gli autori della rimasterizzazione in formato blu-ray full HD, preferendo rispettare il formato orizzontale di 1920 pixel avrebbero dovuto avere in verticale 1440 pixel, ma disponendo in verticale di soli 1080 pixel ne hanno dovuto tagliarne 360, che in alcune inquadrature corrispondono appunto al taglio di gambe e mani, alterando le scelte di messa in quadro operate da Kubrick per l'home-video. In Italia sono state commercializzate tre differenti versioni in DVD; la prima del 2000, una seconda del 2001 entrambe in formato originale 4:3 completo, e una terza del 2007 contenente due DVD. Quest'ultima versione adotta un formato di masterizzazione errato: anamorfico 16:9 che dunque presenta il fotogramma dell'inquadratura monco di un parte superiore e soprattutto inferiore, proprio come la versione in Blu-ray. Per vedere la versione completa originale in 4:3 di Kubrick dedicata all'home-video bisogna ricorrere alle vecchie copie in DVD del 2000 o del 2001.

Note

  1. http://www.radio.rai.it/grr/archivio_storico/arca/servizi/baobab/set99/050bao2.htm.

Collegamenti esterni

Ciak! I film di Stanley Kubrick Ciak!
Film
Paura e desiderio (1953) • Il bacio dell'assassino (1955) • Rapina a mano armata (1956) • Orizzonti di gloria (1957) • Spartacus (1960) • Lolita (1962) • Il dottor Stranamore, ovvero: come imparai a non preoccuparmi e ad amare la bomba (1964) • 2001: Odissea nello spazio (1968) • Arancia meccanica (1971) • Barry Lyndon (1975) • Shining (1980) • Full Metal Jacket (1987) • Eyes Wide Shut (1999)
Documentari-Cortometraggi
Day of the Fight (1951) • Flying Padre (1951) • The Seafarers (1953)
  • cinema Portale Cinema: accedi alle voci de enciclopediadeldoppiaggio che trattano di cinema


Strumenti personali
Namespace
Varianti
Azioni
Navigazione
DOPPIAGGIO
INDICI A-Z
Strumenti