Transamerica

Da Enciclopedia del Doppiaggio.it.
Versione delle 11:31, 30 mag 2015, autore: Marco Bonardelli (Discussione | contributi)
(diff) ← Versione meno recente | Versione attuale (diff) | Versione più recente → (diff)


Transamerica-2.jpg
Transamerica.jpg

Transamerica (2005)
Transamerica | USA
regia di Duncan Tucker
99 min | colore | commedia

scritto da Duncan Tucker

soggetto Duncan Tucker
Current user rating: 0% (0 votes)

 You need to enable Javascript to vote

Pix.gif
Pix.gif
Pix.gif
Pix.gif
Pix.gif
Interpreti e personaggi
Doppiatori originali
{{{doppiatorioriginali}}}
Interpreti e personaggi
{{{nomeattori}}}
Doppiatori italiani
Doppiatori italiani
{{{nomedoppiatoriitaliani}}}
Doppiatori trailer
{{{trailer}}}
Doppiaggio italiano: Sefit-CDC
Direzione del doppiaggio: Roberto Chevalier
Adattamento dialoghi italiani: Roberto Chevalier
Assistente al doppiaggio: Emiliana Luini
Fonico di doppiaggio: Sandro Galluzzo
Fonico di mix: Fabio Tosti
Edizione italiana: Riccarda Raffi (DNC)
Supervisione artistica: {{{supervisioneartistica}}}
Sincronizzazione: {{{sincronizzazione}}}
Fotografia di Stephen Kazmierski
Musiche di David Mansfield
Effetti speciali a cura di '
Montaggio di Pam Wise
Scenografie a cura di Mark White e Lisa Scoppa
Premi:
Fotografia di {{{nomefotografo}}}
Musiche di {{{nomemusicista}}}
Effetti speciali a cura di {{{nomeeffettispeciali}}}
Montaggio di {{{nomemontatore}}}
Scenografie a cura di {{{nomescenografo}}}
Premi:
{{{nomepremi}}}


Transamerica è un film del 2005 diretto da Duncan Tucker.

Per questo ruolo Felicity Huffman è stata nominata per l'Oscar alla miglior attrice ed ha ottenuto il Golden Globe per la migliore attrice in un film drammatico.

Il film è uscito nelle sale italiane il 10 febbraio 2006, distribuito da DNC.


Indice

Trama

Sabrina "Bree" Osbourne, in passato Stanley, è una raffinata e colta transessuale in attesa dell'intervento di cambio del sesso. Bree vive in California mantenendosi con un modesto lavoro e risparmiando il più possibile per pagare l'operazione. Un giorno riceve una telefonata dal carcere minorile di New York city da parte di un certo Toby che dice di essere il figlio di Stanley, Bree risponde " Stanley non vive più qui". Bree era del tutto ignara di avere un figlio, nato dal suo unico rapporto sessuale al college 17 anni prima, e del fatto che la madre si fosse suicidata. Bree racconta alla sua psicoterapista, a cui è molto legata, della telefonata e che non è intenzionata ad incontrare il figlio perché vuole rompere col suo passato. La psicoterapista è contraria e decide di non firmare l'autorizzazione per l'intervento finché Bree non avrà conosciuto il figlio a fondo….


Riconoscimenti

Note


Collegamenti esterni

  • cinema Portale Cinema: accedi alle voci de enciclopediadeldoppiaggio che trattano di cinema


Strumenti personali
Namespace
Varianti
Azioni
Navigazione
DOPPIAGGIO
INDICI A-Z
Strumenti