I soliti sospetti

Da Enciclopedia del Doppiaggio.it.


Isolitisospetti-2.jpg
Isolitisospetti.jpg

I soliti sospetti (1995)
The Usual Suspects | USA
regia di Bryan Singer
100 min | colore | giallo, thriller

scritto da Christopher McQuarrie

soggetto Christopher McQuarrie
Current user rating: 95% (13 votes)

 You need to enable Javascript to vote

Pix.gif
Pix.gif
Pix.gif
Pix.gif
Pix.gif
Interpreti e personaggi
{{{attori}}}
Doppiatori originali
{{{doppiatorioriginali}}}
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani
{{{doppiatoriitaliani}}}
Doppiatori italiani
Doppiatori trailer
{{{trailer}}}
Doppiaggio italiano: Open
Direzione del doppiaggio: Filippo Ottoni
Adattamento dialoghi italiani: Filippo Ottoni
Assistente al doppiaggio: Vittoria De Masi
Fonico di doppiaggio: {{{fonicodoppiaggio}}}
Fonico di mix: Renato Giannelli
Sonorizzazione: {{{sonorizzazione}}}
Edizione italiana: Elvira De Majo
Supervisione artistica: {{{supervisioneartistica}}}
Sincronizzazione: {{{sincronizzazione}}}
Fotografia di {{{fotografo}}}
Musiche di {{{musicista}}}
Effetti speciali a cura di {{{effettispeciali}}}
Montaggio di {{{montatore}}}
Scenografie a cura di {{{scenografo}}}
Premi:
{{{premi}}}
Fotografia di Newton Thomas Sigel
Musiche di John Ottman
Effetti speciali a cura di Roy Downey
Montaggio di {{{nomemontatore}}}
Scenografie a cura di David Lazan



« La beffa più grande che il diavolo abbia mai fatto è stato convincere il mondo che lui non esiste, e come niente... sparisce! »
(Roger "Verbal" Kint)

I soliti sospetti è un film del 1995, diretto da Bryan Singer.

È stato presentato fuori concorso al 48° Festival di Cannes.

Indice

Trama

In seguito alla misteriosa esplosione di una nave sospettata di trasportare droga nel porto di Los Angeles, il piccolo truffatore invalido Roger "Verbal" Kint (Kevin Spacey), implicato nella vicenda, ma già prosciolto dal procuratore, viene costretto a subire un ultimo interrogatorio dall'agente di polizia doganale David Kujan (Chazz Palminteri). La storia viene presentata come la ricostruzione della deposizione di "Verbal" Kint, e si alterna con scene della deposizione stessa.

New York, un camion di fucili viene rubato e un gruppo di pregiudicati viene fermato per un confronto all'americana: si tratta dell'ex poliziotto corrotto Dean Keaton (Gabriel Byrne), di "Verbal" Kint, dello scassinatore Todd Hockney (Kevin Pollak) e dei ricettatori McManus (Stephen Baldwin) e Fenster (Benicio Del Toro).

I cinque si conoscono solo superficialmente o di nome e non hanno mai lavorato assieme, tuttavia decidono di eseguire un colpo, proposto da McManus, in grado di mettere nei guai il dipartimento di polizia di New York, e far loro ottenere vendetta per il trattamento ricevuto: dopo essere stati rilasciati per insufficienza di prove rapinano due poliziotti corrotti che scortano illegalmente un trafficante di pietre preziose. Il colpo riesce e la banda si dirige in California per rivendere gli smeraldi del bottino a un ricettatore conosciuto da McManus: il ricettatore propone quindi ai cinque un altro colpo, ai danni di un commerciante di gioielli, che i rapinatori uccidono durante l'azione e che scoprono avere con sé non gioielli ma cocaina. Il ricettatore che aveva proposto il colpo si difende sostenendo che gli era stato suggerito da un misterioso personaggio, un avvocato di nome Kobayashi (Pete Postlethwaite)...

Curiosità

  • Il film è stato girato in modo che nessuno degli attori scoprisse la reale identità di Keyser Söze prima della fine delle riprese.
  • Keyser Söze è interpretato da ben 5 attori.
  • Il ruolo di Verbal Kint è stato scritto appositamente per Kevin Spacey.
  • L'ordine dei fascicoli personali consegnati dall'avvocato Kobayashi ai cinque criminali è l'ordine in cui i personaggi muoiono: Fenster, Hockney, McManus, Keaton.
  • Il soprannome Verbal del personaggio di Kevin Spacey fa riferimento a "Söze", che in lingua turca significa "che parla troppo".

Collegamenti esterni

Note



Strumenti personali
Namespace
Varianti
Azioni
Navigazione
DOPPIAGGIO
INDICI A-Z
Strumenti