Il trucido e lo sbirro

Da Enciclopedia del Doppiaggio.it.
Versione delle 23:56, 31 gen 2014, autore: Andrea Razza (Discussione | contributi)
(diff) ← Versione meno recente | Versione attuale (diff) | Versione più recente → (diff)


{{{immagine2}}}
Iltrucidoelosbirro.jpg

Il trucido e lo sbirro (1976)
' | Italia
regia di Umberto Lenzi
95 min | colore | poliziottesco

scritto da Umberto Lenzi, Dardano Sacchetti, Elisa Briganti

Current user rating: 80% (1 votes)

 You need to enable Javascript to vote

Pix.gif
Pix.gif
Pix.gif
Pix.gif
Pix.gif
Interpreti e personaggi
Doppiatori originali
{{{doppiatorioriginali}}}
Interpreti e personaggi
{{{nomeattori}}}
Doppiatori italiani
Doppiatori italiani
{{{nomedoppiatoriitaliani}}}
Doppiatori trailer
{{{trailer}}}
Doppiaggio italiano: C.D. - Cooperativa Doppiatori
Direzione del doppiaggio: {{{direzionedoppiaggio}}}
Adattamento dialoghi italiani: {{{dialoghiitaliani}}}
Assistente al doppiaggio: {{{assistentedoppiaggio}}}
Fonico di doppiaggio: {{{fonicodoppiaggio}}}
Fonico di mix: Luigi Di Fiore
Sonorizzazione: {{{sonorizzazione}}}
Edizione italiana: {{{edizioneitaliana}}}
Supervisione artistica: {{{supervisioneartistica}}}
Sincronizzazione: R.T.R.
Fotografia di Luigi Kuveiller
Musiche di Bruno Canfora
Effetti speciali a cura di '
Montaggio di Eugenio Alabiso
Scenografie a cura di Giorgio Bertolini
Premi:
Fotografia di {{{nomefotografo}}}
Musiche di {{{nomemusicista}}}
Effetti speciali a cura di {{{nomeeffettispeciali}}}
Montaggio di {{{nomemontatore}}}
Scenografie a cura di {{{nomescenografo}}}
Premi:
{{{nomepremi}}}


« Pe' salva' 'na ragazzina, con un rene un po' malato, Er Monnezza se n'è annato! Cor Tufello e Primavalle, Tor Marancia e Tiburtino, Garbatella e Trionfale, come so' ridotto male... Come so' ridotto male! »
(Er Monnezza, alla fine del film.)

Il trucido e lo sbirro è un film del 1976, diretto da Umberto Lenzi.

Con questo film nasce il personaggio di Er Monnezza, simpatico ladruncolo dalla battuta volgare, figlio di un ladro e di una prostituta. Il film quindi è un misto di poliziottesco e commedia, anche se qui la lancetta pende ancora verso il poliziottesco, tanto che la censura impose il divieto ai minori di 14 anni.

Indice

Trama

Il commissario Sarti fa evadere Er Monnezza, ladruncolo borgataro, con l'intento di farsi aiutare a rintracciare Brescianelli, un pericoloso mafioso che ha rapito una bambina gravemente malata. Er Monnezza, dopo una riluttanza iniziale, decide di collaborare con la giustizia e chiama tre suoi amici rapinatori ('Il Calabrese, er Cinico e Vallelunga) per aiutarlo...

Curiosità

  • Nella sceneggiatura originale il titolo del film era "Carta bianca per un poliziotto", titolo poi cambiato da Umberto Lenzi.

La data della prima fu il 28 agosto 1976. Il film incassò complessivamente 509.747.000 lire, in 603 giorni di programmazione, arrivando al 34º posto nella classifica degli incassi del 1976[1].

Da segnalare la sequenza, apparentemente gratuita ma che rispecchia i tempi, di una banda di terroristi che uccide un politico mentre i protagonisti stanno pedinando la donna del bandito.

Note

  1. Dati forniti dal libro Quel fenomeno der Monnezza, scritto da Alberto Pallotta.

Collegamenti esterni



Strumenti personali
Namespace
Varianti
Azioni
Navigazione
DOPPIAGGIO
INDICI A-Z
Strumenti