Il gladiatore

Da Enciclopedia del Doppiaggio.it.


Ilgladiatore-2.jpg
Ilgladiatore.jpg

Il gladiatore (2000)
Gladiator | USA
regia di Ridley Scott
147 min
164 min (extended version) | colore | storico, azione
una produzione Douglas Wick, Branko Lustig, David Franzoni
scritto da David Franzoni, John Logan, William Nicholson

soggetto David Franzoni
Current user rating: 62% (9 votes)

 You need to enable Javascript to vote

Pix.gif
Pix.gif
Pix.gif
Pix.gif
Pix.gif
Interpreti e personaggi
Doppiatori originali
{{{doppiatorioriginali}}}
Interpreti e personaggi
{{{nomeattori}}}
Doppiatori italiani
Doppiatori italiani
{{{nomedoppiatoriitaliani}}}
Doppiatori trailer
{{{trailer}}}
Doppiaggio italiano: PUMAISdue
Direzione del doppiaggio: Fiamma Izzo
Adattamento dialoghi italiani: Fiamma Izzo
Assistente al doppiaggio: Simona Romeo
Fonico di doppiaggio: Alberto Severini
Fonico di mix: {{{fonicomix}}}
Edizione italiana: {{{edizioneitaliana}}}
Supervisione artistica: {{{supervisioneartistica}}}
Sincronizzazione: {{{sincronizzazione}}}
Fotografia di John Mathieson
Musiche di Hans Zimmer, Lisa Gerrard, Klaus Badelt
Effetti speciali a cura di '
Montaggio di Pietro Scalia
Scenografie a cura di Arthur Max
Fotografia di {{{nomefotografo}}}
Musiche di {{{nomemusicista}}}
Effetti speciali a cura di {{{nomeeffettispeciali}}}
Montaggio di {{{nomemontatore}}}
Scenografie a cura di {{{nomescenografo}}}
Premi:
{{{nomepremi}}}


« Al mio segnale scatenate l'inferno »
(Massimo Decimo Meridio)

(Glauco Onorato doppia Oliver Reed nel film Il gladiatore, nel 2000 )
Il gladiatore (Gladiator) è un film storico d'azione del 2000 diretto da Ridley Scott, interpretato da Russell Crowe, Joaquin Phoenix, Connie Nielsen, Richard Harris e Oliver Reed. Crowe interpreta il fedele generale Massimo Decimo Meridio, che viene tradito quando Commodo, l'ambizioso figlio dell'imperatore, assassina il padre e s'impossessa del trono. Ridotto in schiavitù, Massimo ricompare nell'arena tra le file dei gladiatori per vendicare l'assassinio della sua famiglia e del suo imperatore. La pellicola uscì nelle sale cinematografiche il 5 maggio 2000 negli USA, il 12 maggio in Gran Bretagna e il 19 maggio in Italia[1]; il film ha ottenuto un grosso successo al botteghino, ottenendo recensioni generalmente positive e risultando vincitore di cinque Premi Oscar e di molti altri riconoscimenti.

Trama

Nell'anno 180 d.C], il valente generale Massimo Decimo Meridio guida l'esercito romano alla vittoria durante la guerra contro i Marcomanni in Germania, guadagnandosi ancora di più la stima dell'anziano imperatore romano Marco Aurelio, gravemente ammalato. Marco Aurelio, che sente prossima la fine, sceglie, in luogo del figlio Commodo, considerato inadatto al ruolo, il generale Massimo come proprio successore al quale affidare il compito di far tornare Roma ad essere una repubblica, restituendo il potere al senato, ovvero al popolo romano, come era prima dell'avvento dell'età imperiale.

Inizialmente riluttante, Massimo chiede tempo per decidere e si ritira in tenda a pregare gli Dei affinché lo aiutino a decidere per il suo futuro e proteggano la sua famiglia, idealmente rappresentata da due statuette che Massimo porta con sé. Nel frattempo Marco Aurelio comunica la sua decisione al figlio, che era giunto da Roma insieme alla sorella Lucilla ma Commodo, deluso e afflitto per la scelta del padre, lo uccide soffocandolo con il proprio petto prima che renda pubblica la sua decisione. Massimo capisce che l'imperatore non è morto per cause naturali, ma è stato ucciso dal figlio, dunque rifiuta di sottomettersi a Commodo, che allora dà ordine alla guardia pretoriana di uccidere lui e la sua famiglia, dopodiché rientra a Roma come imperatore...

Note

Collegamenti esterni



Strumenti personali
Namespace
Varianti
Azioni
Navigazione
DOPPIAGGIO
INDICI A-Z
Strumenti